Il cantante Nicola di Bari
Il cantante Nicola di Bari

Milano, 28 ottobre 2020 - Il cantante Nicola Di Bari è ricoverato in rianimazione all’ospedale San Raffaele di Milano. A darne notizia è il suo manager, Franco Mariello. Le condizioni del cantautore pugliese si sono aggravate ieri in seguito a un’operazione alle coronarie, a cui era stato sottoposto tre giorni fa. Di Bari, pseudonimo di Michele Scommegna, vincitore per due volte del Festival di Sanremo e autore di brani entrati nella storia della musica leggera italiana come “Chitarra suona più piano“ o “La prima cosa bella“, ha compiuto 80 anni il 29 settembre scorso. Nato a Zapponeta, in provincia di Foggia, è cresciuto nelle campagne pugliesi ed è salito alla ribalta a Milano. Dopo aver lasciato la Puglia per trasferirsi a Milano in cerca di fortuna come cantante, nei primi anni ha dovuto svolgere per mantenersi anche umili lavori, come il cameriere e l’apprendista muratore, coltivando il sogno della musica. Nel 1961 partecipa a un concorso di canzoni nuove con un suo brano, “Piano... pianino...“, e lo vince: comincia così a esibirsi in alcuni locali di Milano, pur continuando a lavorare di giorno.

Una sera lo ascolta il maestro Ezio Leoni, che rimane colpito dalla sua voce e lo presenta a Walter Guertler, il quale decide di proporgli un contratto per la sua casa discografica, la Jolly, e di assumerlo come magazziniere per consentirgli di avere più libertà per la sua attività musicale; la prima incisione però, passa inosservata. Nicola continua a tenere serate, alcune delle quali in Svizzera. Partecipa più volte a Cantagiro e al Festival di Sanremo. Ottiene discreti successi, ma la vera svolta arriva nel 1970. Gianni Morandi dovrebbe portare al Festival di Sanremo la canzone “La prima cosa bella“, ma il bolognese rinuncia poco prima del festival e la Rca sceglie il cantautore foggiano, da affiancare ai Ricchi e Poveri. La canzone viene classificata seconda e si rivela un grande successo, dando grande notorietà a Nicola Di Bari. E da lì inizia una carriera inarrestabile, che ha portato le sue canzoni in tutto il mondo, fatta anche di esperienze nel cinema. L’ultima parte nel 2020, nel film Tolo Tolo di Checco Zalone.