ROBERTA RAMPINI
Cronaca

Laura Sossi muore soffocata mentre mangia alla scrivania: inutile la manovra di Heimlich

Settimo Milanese, la dipendente comunale di 59 anni stava pranzando quando un boccone le è andato di traverso

Stava pranzando alla propria scrivania al primo piano del municipio quando un boccone le è andato di traverso soffocandola. Inutili i tentativi di aiutarla, prima da parte di una collega e poi da parte di una cittadina, infermiera, che era in fila allo sportello. È morta così Laura Sossi, 59 anni, dipendente comunale di Settimo Milanese dal 1993, impiegata nel settore servizi alla persona, sport e anziani. La tragedia mercoledì 18 gennaio intorno alle 12.30. La dipendente, che viveva in città, anche l’altro giorno, come faceva spesso, aveva portato da casa il pranzo, un piatto di spezzatino cucinato la sera prima. Stava mangiando insieme ad alcuni colleghi, quando un pezzo di carne le è andato di traverso, ha iniziato a tossire nel tentativo di liberare le vie respiratorie, ma è stato inutile. Ha smesso di respirare, è caduta a terra sotto gli occhi smarriti dei colleghi che hanno intuito subito la gravità della situazione.

Uno di loro ha tentato di praticare la manovra di Heimlich per disostruire le vie respiratorie, poi è intervenuta anche un’infermiera che causalmente era in fila allo sportello comunale per ritirare un documento. Nel frattempo altri colleghi hanno chiamato la centrale operativa del 118 che ha inviato in piazza Degli Eroi un’ambulanza e un’automedica in codice rosso. I soccorritori sono riusciti a liberare le vie respiratorie, ma la 59enne era ormai in arresto cardiaco. I tentativi di rianimarla prima negli uffici comunali e poi in ambulanza durante il trasporto verso l’ospedale San Carlo di Milano sono stati inutili. Laura non ce l’ha fatta. Grande dolore e sgomento quando la notizia è arrivata in municipio, Laura era molto amata tra i colleghi e conosciuta anche in città proprio per il suo lavoro a contatto con il pubblico. Lascia il marito e tre figli.

Municipio a lutto in attesa dei funerali. "L’Amministrazione comunale, sconvolta per la scomparsa della propria dipendente, si stringe alla famiglia in questo improvviso e inaspettato immenso dolore", si legge sul sito del Comune. Tantissimi i messaggi di condoglianze sulla pagina Facebook di Settimo Milanese, "Pensando a Laura, mi viene alla mente il suo sorriso". E ancora, "scossi da quanto successo, ricordiamo la gentilezza e la cortesia spontanea di Laura".

 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro