Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 lug 2022

Milano, bimba morta di stenti. Cos'ha fatto la madre nei 7 giorni dopo averla abbandonata

Gli investigatori stanno ricostruendo gli spostamenti di Alessia Pifferi, mamma di Diana, nel periodo in cui la piccola è rimasta da sola nella casa di via Parea

21 lug 2022
e.c.
Cronaca
featured image
Alessia Pifferi in una foto pubblicata sui social
featured image
Alessia Pifferi in una foto pubblicata sui social

Una bimba di 16 mesi morta "di stenti", come confermato dal pm titolare del fasciolo d'indagine. Una madre fermata con l'accusa di averla abbandonata in casa per sette giorni, provocandone così il decesso, presumibilmente fra indicibili sofferenze. In questi giorni avrebbe incontrato persone e sbrigato commissioni, forse senza fare alcun riferimento alle sue scellerate azioni. Una vicenda che lascia senza parole, a guardare ammutoliti il baratro dell'orrore. E che cozza terribilmente con le fotografie - selfie sorridenti e scatti di relax quotdiano - pubblicate sui social da Alessia Pifferi, 37 anni, la donna ora in carcere con la terribile accusa di omicidio volontario pluriaggravato della figlia. I sei giorni dell'orrore Gli investigatori hanno iniziato a ricostruire il periodo in cui la piccola sarebbe rimasta sola in casa a partire dal racconto della madre, fermata dopo che dalle sue parole è emersa una serie di incongruenze che hanno portato ad accantonare la pista della tragedia imprevista. L'abitazione dove la bimba - Diana, questo il suo nome - è stata trovata morta si trova in via Parea, nella zona di via Mecenate, periferia est della città, verso l'autostrada per Bologna. Nel corso dell'interrogatorio la 37enne ha affermato di aver lasciato la figlia nel lettino giovedì scorso, il 14 luglio. Prima - parole sue - le avrebbe "cambiato il pannolino", l'avrebbe "pulita". Successivamente le avrebbe lasciato accanto un biberon con del latte. Incredibile solo pensare che la donna potesse essere convinta che un solo biberon potesse essere sufficiente a sfamare la piccola, a meno che non pensasse di rientrare a breve e, poi, per chissà quale motivo, abbia deciso invece di allontanarsi e non tornare più. Uno scenario altamente improbabile, dato che - sempre a quanto filtra dall'interrogatorio - la donna avrebbe abbandonato Milano per raggiungere Leffe, paese in provincia di Bergamo, dove avrebbe incontrato il suo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?