Le vie Sanzio, Papiniano e Savona fra quelle più colpite dagli alberi caduti (NewPress)
Le vie Sanzio, Papiniano e Savona fra quelle più colpite dagli alberi caduti (NewPress)

Milano, 3 agosto 2019 - Le temperature si sono abbassate di colpo per il maltempo che ha sferzato Milano ieri nel primo pomeriggio, come da previsioni, portando temporali con vento e grandine. Super lavoro per i vigili del fuoco e polizia locale chiamati da una zona all’altra per crolli di alberi che in certi casi hanno preso in pieno auto ma senza ferire nessuno. Sos da più quartieri della città, per almeno dieci piante precipitate: una è caduta su un veicolo parcheggiato in via Ripamonti all’altezza di via Noto. Stesso copione in viale Papiniano di fronte civico 34. E il comitato Sant’Agostino, su Facebook, non ha perso l’occasione di sollecitare la sistemazione del parterre: «Alberi che patiscono tutti i giorni, sprovvisti di manutenzione per colpa delle auto in divieto di sosta e un mercato che li distrugge.

Comune di Milano, per sistemare Papiniano dobbiamo aspettare la tragedia? Se fosse stato un giorno di mercato? Problemi anche in via Lomellina dove un grosso tronco si è spezzato cadendo su un’auto del car sharing in sosta davanti al civico 54. «La settimana scorsa - il commento di una residente su Facebook - è caduto un ramo piuttosto grosso, era bel tempo senza vento. Forse sarebbe il caso che li controllassero gli alberi un po’ di più».

Ma sulla lista  delle piante crollate c’è da aggiungere l’albero precipitato tra le vie Raffaello Sanzio e Carlo Ravizza, non lontano da piazza De Angeli, e quello di via San Paolino alla Barona. Poi in via Ampère all’angolo con via Pacini, zona Piola, e tra le vie Jacopino Da Tradate e Ajraghi a pochi passi da via Mac Mahon. Ancora: tra le vie Farini e Stelvio, in via Guascona a Muggiano e in via Taverna, zona Forlanini. Per i temporali annunciati, con allerta arancione della Protezione civile regionale e gialla per rischio idraulico e vento forte, il Comune aveva attivato il Centro operativo comunale già giovedì sera. Sorvegliati speciali i fiumi Seveso e Lambro. Ma dopo poche ore è tornato il sole. Oggi, splenderà ancora alzando la temperatura fino a 32 gradi. In alcune zone e’ stato bloccato temporaneamente il traffico per alberi sulla carreggiata che intralciavano la circolazione. Al momento non ci sono segnalazioni di persone rimaste ferite.