Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
1 mag 2022

L’importanza del massaggio neonatale

1 mag 2022
susanna
Cronaca

Susanna

Messaggio

Èun ponte tra mondo intra ed extrauterino, aiuta i neonati a ritrovare la calma del grembo materno e permette ai genitori di instaurare una relazione intima col bambino. Il massaggio neonatale è tutto questo, ma anche molto altro. Pratica quotidiana, tra i suoi benefici ci sono anche quelli di aiutare il neonato a percepire il proprio corpo e a produrre endorfine. Se si effettua questo massaggio sul pancino di un bambino che soffre di coliche, il risultato potrebbe essere quello di migliorarne la regolarità intestinale. "L’arte del massaggio neonatale è forse tra le cose più importati che un neogenitore dovrebbe imparare. Il contatto è una forma di amore in cui si dona e si riceve e comporta una serie di benefici per il bebè", dice Daniela Pergola, ostetrica che - dopo aver lavorato per anni in clinica Mangiagalli di Milano - esercita ora come libera professionista. Considerata tra le più importanti divulgatrici di questo rituale, che sta conquistando sempre più mamme e papà e, soprattutto, bambini.

È a lei che Mustela ha deciso di affidarsi per insegnare ai genitori tutti i segreti di quest’arte. L’appuntamento è per giovedì 5 maggio, in via Piero della Francesca 37. Un evento che si inserisce nella cornice della Milano beauty Week, incentrato sul mondo della cosmesi e dei suoi benefici, che illuminerà le strade e le piazze della città dal 3 all’8 maggio. Un appuntamento per tutte le mamme e le donne, in quello che è il loro mese, e che prosegue lo stesso martedì 3 maggio al Brazilian Beauty Center di via Procaccini, 27 e poi ancora negli spazi di via Melzo, 23, nello studio del dottor Domenico Ventura. Affascinata dal mondo della natalità fin da piccola, per Daniela Pergola quella dell’ostetricia si potrebbe definire una vocazione, oltre che un lavoro. La bisnonna era l’ostetrica locale di un paese della periferia milanese e la dottoressa Pergola continua adesso questa tradizione, per così dire, “di famiglia”. Non solo ostetrica, ad oggi ha aiutato 3.125 coppie durante la gravidanza, il parto e nel periodo successivo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?