Lavoratori Siae. Corteo e incontro con la giunta

Dipendenti Siae Microelettronica e SM Optics scioperano a Cologno Monzese per protestare contro i possibili esuberi e la delocalizzazione in Cina. In programma un tavolo in Regione per affrontare la situazione e cercare soluzioni. Il Comune spinge per un intervento a livello nazionale.

Lavoratori Siae. Corteo e incontro con la giunta

Lavoratori Siae. Corteo e incontro con la giunta

Hanno sfilato per la città fino ad arrivare davanti a Villa Casati dove ad aspettarli c’erano il sindaco Stefano Zanelli con alcuni assessori. I dipendenti di Siae Microelettronica, coi colleghi della controllata SM Optics, ieri hanno scioperato e organizzato un nuovo corteo con il supporto della Fiom.

L’11 marzo ci sarà un nuovo tavolo in Regione per cercare di smuovere la situazione e cambiare lo scenario prospettato dall’azienda un mese fa con l’esubero di 140 addetti (sui 650 di Siae, 800 in totale con SM) e la delocalizzazione in Cina della parte produttiva. Ipotesi dichiarate nelle diverse audizioni in commissione regionale, ma non ancora messe nero su bianco: da ottobre non è ancora stato ufficialmente presentato il tanto atteso piano industriale di rilancio. Sul tavolo ci sono anche altre due partite. La prima è la vendita di SM Optics, 120 dipendenti, a un gruppo francese: Siae pensava di chiudere la trattativa a dicembre, invece la cessione non è ancora stata formalizzata (e, dunque, nessuna iniezione di liquidità è arrivata). La seconda è la proroga degli ammortizzatori sociali per altri 6 mesi: una boccata d’ossigeno per la società, ma anche la messa in sicurezza per i dipendenti – seppur temporanea – rispetto a eventuali procedure di licenziamento collettivo. Il Comune, da parte sua, sta spingendo perché si apra un tavolo a Roma che possa rilanciare l’azienda di telecomunicazioni. "Alcuni parlamentari, con cui stiamo dialogando, hanno già presentato delle interpellanze al Governo - ha commentato il sindaco Zanelli, parlando davanti ai dipendenti nel cortile di piazza Castello -. Si sta cercando di fare un’operazione più ampia, per arrivare all’avvio di un tavolo ministeriale, perché la crisi di Siae non può restare circoscritta solo a livello cittadino ma nemmeno regionale".

Laura Lana

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro