ROBERTA RAMPINI
Cronaca

Landonio stravince con il 64%: "Sono felice di tornare al lavoro"

Lainate, si riprende la poltrona l’esponente del Patto civico che ha governato la città dal 2009 al 2019 "Il lato negativo è la bassa affluenza alle urne. Interverrò subito sul muro di Villa Litta e le opere del Pnrr".

Landonio stravince con il 64%: "Sono felice di tornare al lavoro"

Landonio stravince con il 64%: "Sono felice di tornare al lavoro"

È Alberto Landonio, 54 anni, il nuovo sindaco di Lainate. Con 4.694 voti pari al 64,06% dei consensi elettorali, sostenuto da quattro liste civiche, Associazioni e territorio, Patto civico, Landonio sindaco e Unione democratica, Landonio si è ripreso la poltrona di sindaco lasciata cinque anni fa dopo due mandati amministrativi (dal 2009 al 2019). La sua avversaria di centrodestra, Danila Maddonini, si è fermata al 35,94% (pari a 2.633 voti). Molto bassa l’affluenza alle urne che è stata del 35,09%. Ieri pomeriggio Landonio ha atteso i risultati dello scrutinio nella sede elettorale di viale Rimembranze, insieme ai candidati delle quattro liste. La certezza della vittoria è arrivata poco prima delle 16, quando mancavano solo due sezioni, ma il distacco con la Maddonini era netto. "Vista la campagna elettorale velenosa che c’è stata nelle ultime due settimane sono molto contento del risultato – dichiara Landonio –. Tuttavia non possiamo non tenere conto dell’astensionismo, siamo consapevoli che la percentuale dei lainatesi che è andata votare al secondo turno è bassa".

Per quanto riguarda la giunta comunale Landonio spiega: "Nominerò la squadra di governo guardando alle competenze delle persone, di sicuro ci saranno assessori che hanno già avuto esperienze amministrative e qualche volto nuovo". Tra le priorità il neo eletto sindaco indica la sistemazione del muro di cinta di Villa Litta danneggiato a luglio dello scorso anno dal nubifragio: "Bisogna intervenire subito – conclude Landonio –. Inoltre ci sono le opere finanziate con i fondi del Pnrr da portare a compimento e la gara della mensa scolastica. Da domani mi metto subito al lavoro".

Sindaco a tempo pieno o part time? "Farò il sindaco come l’ho fatto per dieci anni, nei precedenti mandati, dedicandomi alla città mantenendo comunque il mio lavoro".

La sua avversaria commenta così il voto: "È andata come mi aspettavo, ma sono serena e contenta di aver fatto questa esperienza – dichiara Maddonini –. In queste settimane di campagna elettorale ho incontrato tanta gente che mi ha dimostrato stima e affetto, questo mi ha fatto molto piacere. Adesso mi dedico all’opposizione, vigileremo sull’operato della nuova amministrazione comunale. L’esperienza politica e all’interno della macchina comunale non mi manca, farò tesoro anche di quella".