MONICA AUTUNNO
Cronaca

La sicurezza sale in cattedra. No alle auto davanti ai plessiscattano le isole pedonali

Elementari pubbliche e private, parte la sperimentazione delle zone off limits. I divieti da lunedì, "la priorità è tutelare i bambini all’ingresso e all’uscita".

La sicurezza sale in cattedra. No alle auto davanti ai plessiscattano le isole pedonali

La sicurezza sale in cattedra. No alle auto davanti ai plessiscattano le isole pedonali

di Monica Autunno

Scuole riaperte, e la parola d’ordine è sicurezza. Giro di vite viabilistico davanti alle scuole elementari della città, pubbliche e private: le isole pedonali scatteranno a partire da lunedì 18, "la priorità assoluta è tutelare i piccoli al momento dell’ingresso e dell’uscita". Stop alle auto ai cancelli. Provvedimenti analoghi erano già stati adottati, in formula simile e negli anni scorsi, alle primarie di via Restelli-Mazzini e via Molino Vecchio. La novità maggiore è l’estensione del blocco, da quest’anno, alla via Diaz, su cui si affaccia l’ingresso dello storico Istituto Maria Immacolata. Qui si parte con una sperimentazione inedita, "i problemi c’erano e andavano affrontati - spiega il comandante della polizia locale Antonio Pierni - . Come abbiamo fatto altrove avviamo una fase di attuazione, che sarà oggetto di monitoraggio. Se vi saranno aggiustamenti da fare, man mano saranno valutati".

Il giorno x è quello di lunedì. Partiamo dalle scuole del Molino Vecchio. Dalle 8 alle 9 e poi dalle 16 alle 17, scatterà il divieto di sosta con rimozione forzata nel parcheggio davanti al palazzetto dello Sport. Da qui i bambini arriveranno al cancello delle scuole a piedi: negli anni scorsi il piazzale e gli spazi d’accesso erano già stati teatro di un restyling strutturale proprio in funzione sicurezza. Negli stessi orari, e sempre da lunedì, scatta l’interdizione al passaggio del traffico veicolare in via Roma, a ridosso delle elementari Deledda, nel tratto compreso tra l’intersezione con via Di Vittorio e con Via Mazzini. Sempre in via Roma sarà inoltre in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata. Infine, la scuola Maria Immacolata di via Diaz. Qui la stretta scatta il 26 settembre, dunque una settimana dopo: dalle 7.45 alle 8.45 e dalle ore 15.45 alle 16.15 sarà istituito il divieto di transito alle auto in tutta la via, nel tratto compreso dall’incrocio con via Serbelloni e via Trieste sino all’accesso all’istituto. Per questo specifico intervento un monitoraggio supplementare: "Il rischio, che abbiamo valutato, è quello che si formi il “tappo” all’inizio della via. Ma il tema della sicurezza è prioritario". Il calderone degli interventi è quello del progetto "Scuole sicure", avviato dall’Amministrazione già qualche anno fa. L’invito di sempre, quello di utilizzare il meno possibile, nell’orario critico, l’auto. Con la scuole e i divieti partirà peraltro il progetto "Piedibus".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro