Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 nov 2021

La Milano del 2025, balzo del Pil e tasso di disoccupazione ai minimi

Un report prevede 4 anni di ripresa. La sfida è distribuire la ricchezza nella capitale delle disuguaglianze

14 nov 2021
diandrea gianni
Cronaca
L’industria e il terziario registreranno la crescita più sostenuta sul territorio
L’industria e il terziario registreranno la crescita più sostenuta sul territorio
L’industria e il terziario registreranno la crescita più sostenuta sul territorio
L’industria e il terziario registreranno la crescita più sostenuta sul territorio
L’industria e il terziario registreranno la crescita più sostenuta sul territorio
L’industria e il terziario registreranno la crescita più sostenuta sul territorio

di Andrea Gianni Tasso di occupazione in crescita e un Pil che, a Milano, farà un balzo verso l’alto da qui al 2025. Un +10,62%, secondo le previsioni, superiore rispetto al +8,06% nazionale. La ripresa dei prossimi quattro anni è dipinta da un report dell’Osservatorio del terziario di Manageritalia su dati Oxford Economics. La Milano del 2025 sarà quindi più ricca e con più occupati, se i numeri si tradurranno nella realtà, con una progressiva uscita dalla crisi anche per quei settori più colpiti dalla pandemia. La sfida è legata alla distribuzione della ricchezza, perché Milano è già la capitale delle disuguaglianze. In termini di reddito medio, secondo una ricerca Uil-Eures, è il capoluogo più benestante d’Italia, con un valore pari a 35.585 euro. Ma la situazione si ribalta considerando l’indice di Gini, un indicatore sintetico che misura il grado di concentrazione dei redditi e che assume valori compresi tra zero (che denota una situazione di completa uguaglianza nella distribuzione reddituale) e uno. A Milano l’indice è pari a 0,54, il più alto d’Italia. Questo il presente, mentre il futuro è ancora tutto da scrivere. Nel 2025, secondo il report di Manageritalia, il terziario contribuirà, pressappoco come oggi, per 82,61% del Pil a Milano e del 73,24% in Italia. Altrettanto significative le previsioni sul tasso di occupazione che aumenterà del 2,47% in Italia e del 4,67% a Milano. Di pari passo, il tasso di disoccupazione nel 2025 sarà dell’8,77% in Italia e del 5,46% a Milano. Per quanto riguarda l’andamento del Pil al 2025 Milano è al +10,62% rispetto a fine 2020 (In Italia 8,06%). Analizzando i settori, il 2025 vedrà un +3,26% per l’agricoltura a Milano, +8,06% per l’industria, +11,20% per i servizi. Quest’ultimo dato è uno dei più indicativi, perché diversi settori del terziario (legati soprattutto a turismo, alberghi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?