Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 mar 2022

Monopattini, a Milano il record di incidenti. In un anno 685 sui 1.347 di tutta Lombardia

I dati del 118 sulla nuova mobilità: il maggior numero di casi a Milano e Sesto. Pressing della Regione su casco e assicurazione obbligatori

21 mar 2022
giambattista anastasio
Cronaca
Incidenti in monopattino: dati a Lombardia e Milano
Incidenti in monopattino: dati a Lombardia e Milano
Incidenti in monopattino: dati a Lombardia e Milano
Incidenti in monopattino: dati a Lombardia e Milano

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Nel 2021 gli incidenti che hanno coinvolto monopattini o altri mezzi della micromobilità elettrica sono stati 1.347 in tutta la Lombardia, pari al 2,4% del totale degli incidenti stradali verificatisi nella regione: 54.386 per l’esattezza, 13.886 in più del 2020, che è stato, però, un anno anomalo viste e considerate le restrizioni agli spostamenti decise per contrastare la pandemia da coronavirus. Dati, quelli appena citati, forniti dall’Agenzia regionale emergenza urgenza (Areu) nel corso di un convegno tenutosi ieri a Palazzo Lombardia. Detto altrimenti: gli incidenti presi in considerazione sono tutti quelli per i quali si è reso necessario l’intervento dei soccorritori del 118.

Nella categoria della micromobilità elettrica rientrano non solo i monopattini ma anche i segway, i monoruota ("monowheel") e gli hoverboard. La maggior parte degli incidenti si è verificata a Milano e hinterland: 931 su 1.347, pari al 69% del totale lombardo.

Un’evidenza che non stupisce se si considera che soltanto a Milano città sono attualmente operative 7 società di sharing che mettono insieme una flotta di 5.250 monopattini elettrici pronti per il noleggio, 750 per ognuna. Al secondo posto, ma decisamente distanziata, ecco la provincia di Monza e Brianza con 100 incidenti nel 2021, pari al 7% del totale. Quindi la provincia di Bergamo con 86 sinistri, il 6% del totale. Le province lombarde dove la micromobilità elettrica non ha attecchito e che rivelano quindi, un’incidentalità minina sono Lodi (8 sinistri, l’1% di quelli riscontrati in Lombardia) e Sondrio (appena 6). Del tutto consequenziale, allora, che siano della provincia di Milano tutti i Comuni nei quali nel 2021 si sono verificati più di 10 incidenti nei quali sono stati coinvolti monopattini o mezzi della micromobilità elettrica: Milano (685), Sesto San Giovanni (21), Cinisello Balsamo (19), Cologno Monzese (13), Rho (11), Corsico e Rozzano (10 ciascuno).

Il Politecnico di Milano ha invece sondato gli utilizzatori dei monopattini per capire quale sia la loro percezione delle strade cittadine e dell’ambiente urbano. Ne è emerso che chi si sposta con i monopattini predilige le piste ciclabili, alle quali l’80% del campione attribuisce un livello di sicurezza alto. Seguono le Zone 30, vale a dire quelle strade in cui non è consentito superare i 30 chilometri orari di velocità, ritenute altamente sicure dal 51% dei monopattinisti. Quanto ai marciapiedi, la fiducia scende: solo il 37% dice di sentirsi sicuro nel percorrerli. Infine le strade comuni: livello di sicurezza percepito come alto solo dal 5% del campione.

Sempre il Politecnico ha provato a quantificare il successo e la diffusione dei mezzi della micromobilità elettrica nel nostro Paese. Tra il 2019 e il 2020 le vendite sono aumentate del 140%: il parco circolante è passato da 52mila a 125mila unità. Nel 90% degli acquisti si tratta di monopattini, mentre i monoruota, i segway e gli hoverboard descrivono, insieme, il restante 10%. A questi devono aggiungersi i monopattini in sharing: nel 2019 solo 3 città italiane avevano attivato questo servizio e la flotta complessiva ammontava a 4.650 veicoli. Già nel 2020 le città che hanno sposato la causa della micromobilità elettrica e dello sharing sono decuplicate: 30. Per una flotta complessiva di 33.550 monopattini.

Dati che convincono Riccardo De Corato, assessore regionale alla Sicurezza, a proseguire il pressing sul Parlamento: "Questi mezzi sono principalmente utilizzati dai giovani, per questo credo che sia necessario intervenire sull’obbligatorietà del casco, dell’assicurazione e del patentino per i minorenni. Queste sono le tre regole minime che il Parlamento avrebbe già dovuto prendere, ma purtroppo così non è stato, salvo per il patentino. Credo inoltre che sia necessaria l’obbligatorietà della targa sui monopattini come avviene in Germania".

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?