Zibido, il riscaldamento non funziona e il medico di base chiude lo studio: riaprirà il 17 gennaio

Il sindaco Sonia Belloli garantisce per la riparazione ma intanto i pazienti dovranno recarsi dal sostituto o in guardia medica

Il sindaco Sonia Belloli
Il sindaco Sonia Belloli

Il medico di base chiude lo studio perché salta il riscaldamento. Inizialmente si era pensato a una defezione per rinuncia del professionista. Invece, quando i cittadini di San Giacomo hanno chiesto spiegazioni, è emerso che lo studio era chiuso perché non funziona il riscaldamento e tornerà a partire dal 17 gennaio.

"Problemi gravi di riscaldamento, mancanza di connessione a internet e odore di muffa hanno costretto il medico a prendere questa difficile decisione - spiegano i rappresentanti della lista civica Insieme -. Abbiamo immediatamente contattato gli uffici comunali e il medico per capire meglio la situazione. Ciò che abbiamo scoperto sottolinea l‘urgente necessità di intervento da parte del Comune per ripristinare le condizioni igienico-sanitarie e tecniche dell’ambulatorio".

La replica dell’amministrazione comunale: "Il medico ci ha confermato che riprenderà il 17 gennaio e che ha chiuso lo studio per problemi di riscaldamento - spiega la sindaca Sonia Belloli -. Confermiamo che non c’è nessuna emergenza, ci sono stati segnalati i guasti e siamo intervenuti tempestivamente". Resta il fatto che fino al 17 gennaio i cittadini di Zibido dovranno recarsi dal medico sostituto o alla guardia medica.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro