Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
30 giu 2022
30 giu 2022

Il camion dei rifiuti ora passa di notte

30 giu 2022

Col ritiro dei sacchetti non più in orario diurno, ma di notte, a San Giuliano è scattata la rivoluzione sul fronte della raccolta dei rifiuti. Così la città sulle rive del Lambro, dove il servizio d’igiene urbana è appaltato ad Amsa, è fra i primi Comuni a sperimentare una nuova modalità di conferimento e recupero degli scarti (domestici). Le novità, illustrate nei giorni scorsi dal sindaco Marco Segala e dall’assessore all’Ambiente Alfio Catania, sono diventate esecutive da lunedì. Ecco quali sono. Ad eccezione della raccolta del vetro, che rimane diurna, tutte le frazioni (umido, secco, plastica e carta) devono essere esposte, nei giorni preposti al servizio che variano da zona a zona, dalle 20 alle 22, per consentire agli operatori il ritiro negli orari successivi al conferimento. L’obiettivo è rendere più agevole il passaggio dei furgoni dell’igiene urbana, limitandone l’impatto sul traffico cittadino e riducendo, di riflesso, le emissioni inquinanti. Ma c’è dell’altro. Il rifiuto indifferenziato viene ora recuperato solo una volta alla settimana con l’obiettivo di spingere le utenze ad effettuare una raccolta sempre più scrupolosa e ridurre i quantitativi prodotti. "Si tratta di un servizio innovativo, che pone il nostro Comune tra quelli più all’avanguardia - commenta il sindaco -. L’appalto che abbiamo fortemente voluto nello scorso mandato amministrativo si sta concretizzando e consentirà da un lato di minimizzare le emissioni di Co2, dall’altro di migliorare il decoro urbano". "Il servizio permetterà di attuare un maggiore controllo del territorio per rilevare eventuali distrazioni e criticità", aggiunge l’assessore Catania, con lo scopo "di affinare la sensibilità dei cittadini e migliorare la percentuale di differenziata", che oggi a San Giuliano è sotto il 70%. "Siamo consapevoli che in questa fase iniziale potrà esserci qualche disagio - afferma Catania - ma restiamo convinti della validità dell’iniziativa". Per ora le nuove modalità riguardano principalmente le utenze domestiche, "con l’obiettivo di coinvolgere sempre più anche le aziende", conclude l’assessore.

A.Z.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?