Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Incidente a Milano, frena all’improvviso sul Ghisallo: centauro tamponato, è gravissimo

Un 58enne alla guida di uno scooter è stato sbalzato sull’asfalto dopo l’impatto con un furgoncino

m.v
Cronaca
La Polizia locale ieri al lavoro per i rilievi sull’incidente Foto Andrea Fasani/Ansa
La Polizia locale ieri al lavoro per i rilievi sull’incidente

Milano - Prima la frenata , poi il tamponamento. E il centauro che era in sella a uno scooter sul cavalcavia del Ghisallo, verso viale De Gasperi, preso in pieno da un furgoncino, è stato sbalzato facendo un volo di una quarantina di metri per poi atterrare sull’asfalto. Stando alle prime informazioni è un cittadino albanese di 58 anni, subito trasportato in condizioni gravissime all’ospedale Niguarda. Illeso, invece, il conducente del camioncino. L’incidente è avvenuto ieri poco prima delle 13.30. Per cause ancora da accertare, il cinquantottenne che era alla guida dello scooter, un Mbk, avrebbe frenato all’improvviso nello stradone ad alto scorrimento, rendendo difficile per il veicolo che lo seguiva andando nella stessa direzione di marcia, un Fiat Iveco Daily, fermarsi in tempo utile per non finirgli addosso.

Da qui il tamponamento e il “volo“, a pochi metri dallo svincolo al’altezza di viale Certosa. Immediata la richiesta di aiuto per il cinquantottenne, rimasto privo di sensi sull’asfalto, mentre il suo motorino rimasto senza controllo ha finito la corsa contro il guardrail. Questa, al momento, è l’ipotesi della dinamica, ancora al vaglio della polizia locale che ha effetuato i rilievi, sia per chiarire cosa sia avvenuto e sia per accertare le responsabilità. Elemento importante da approfondire: valutare se la dueruote, un ciclomotore con cilindrata non superiore ai 50 centimetri cubici, potesse circolare in quel tratto. Durante i rilievi è stato deviato il traffico in quel tratto, con ripercussioni sulla circolazione per alcune ore. Ieri in serata le condizioni del ferito erano molto delicate: nello scontro con il furgoncino ha riportato diversi traumi seri.

Solo quattro giorni prima, mercoledì, un altro grave incidente aveva scosso via Chiesa Rossa. L’impatto in quel caso era avvenuto tra un’auto guidata da un sessantaquattrenne e una moto in sella alla quale stavano viaggiando un ventiduenne e un ventiquattrenne, all’altezza del civico 247 in direzione Rozzano. I due ragazzi sono stati sbalzati sull’asfalto: il più giovane è stato accompagnato in codice giallo al San Carlo mentre l’amico è stato trasportato all’Humanitas con una sospetta frattura del bacino; illeso l’automobilista.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?