Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 mag 2022

Flashmob degli studenti del Bachelet: "Chi soffre di demenza non va emarginato"

I liceali hanno chiesto all’Amministrazione d’impegnarsi di più sul fronte dell’inclusione. Fra le iniziative tour d’accompagnamento alla scoperta della città

22 mag 2022

Gli studenti del corso di scienze umane del liceo Bachelet ieri mattina non erano in aula ma per le strade, in occasione del flash mob voluto per sensibilizzare la cittadinanza a favore dell’inclusione delle persone con demenza. Tre i momenti in cui i ragazzi si sono esibiti ed hanno avuto modo di rispondere alle domande dei passanti: dapprima in piazza San Pietro, poi nella piazza antistante l’ingresso al Castello e per ultimo davanti all’istituto Golgi, con un gran finale sulle note della canzone "Non ti scordar di volermi bene" di Lorenzo Baglioni. Dal 2016 la città di Abbiategrasso è riconosciuta come "Città amica delle persone con demenza" grazie alle attività condotte per favorire l’inclusione delle persone con difficoltà cognitive nella vita cittadina e per mantenere i legami con la propria comunità. A questo progetto partecipa, da sei anni, anche il liceo Bachelet dove gli studenti vengono formati sulle attitudini e la conoscenza della demenza.

Quest’anno gli studenti del Bachelet sono già stati protagonisti di due visite in città volute per permettere alle persone con demenza di riscoprire la gioia del conoscere. A dicembre è stata organizzata una visita all’ex convento dell’Annunziata. Poi, una decina di giorni fa, c’è stata anche una visita alla chiesa di San Bernardino e al laboratorio di restauro. Lo scopo è stato quello di provare ad evocare ricordi appartenenti alla storia di vita dei partecipanti, a partire dalla narrazione della storia del luogo e degli aneddoti più significativi che lo hanno caratterizzato. G.M.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?