Fedez contro Myrta Merlino e gli appostamenti sotto casa: “Vi invito anche domani a controllare la cacca del mio cane”

Scambio di stoccate tra il rapper e la giornalista, colpevole di aver “piantonato” un reporter sotto l’attico dei Ferragnez in CityLife. La risposta della cronista: “È indagata per truffa aggravata, è nostro dovere approfondire”

Fedez attacca Myrta Merlino. O forse sarebbe più corretto dire che l’invettiva del rapper fosse rivolta contro l’intero sistema dell’informazione italiano. La colpa dei media? Considerare di primaria importanza le vicende di casa Ferragnez. Ma andiamo con ordine. 

Alcuni frame dalle storie Instagram di Fedez
Alcuni frame dalle storie Instagram di Fedez

I reporter sotto casa

Tutto è iniziato nel pomeriggio di martedì 9 gennaio. Fedez attraverso una storia Instagram offre ai suoi follower la prospettiva che, tutti i giorno dell’ultimo mese abbondante, ha accompagnato ogni uscita dal cancello di casa: una schiera di reporter (in questo caso erano “solo” quattro) pronti a raccogliere ogni mossa, smorfia o parola della coppia. La frase che il 34enne milanese ha deciso di accompagnare a queste immagini è stata: “Le priorità dell’informazione italiana e del Paese” unita all’emoticon che sorride con una goccia di sudore che gli riga la fronte. Poi il commento: “Secondo me fuori casa di Matteo Messina Denaro c’era meno gente

Poi, non soddisfatto, un Fedez particolarmente sarcastico decide di riservare altre parole agli “appostamenti” sotto casa sua, scagliandosi in particolare contro il programma “Pomeriggio Cinque”, che avrebbe reso il cane dei Ferragnez, Paloma, una star: “Sono giorni che mettono un giornalista piantonato sotto casa nostra nella speranza di vedere non so che cosa”. Poi l’attacco alla conduttrice del programma: “Myrta Merlino, devo dirti che se il tuo interesse giornalistico è nei confronti della solidità degli escrementi di Paloma, oggi l’ha fatta semidura. Però se mandi il tuo inviato domani ti faccio sapere, perché secondo me domani potrebbe farla molle e quindi si prevede uno scoop”. 

La risposta di Myrta Merlino

Sferzate di sarcasmo che la giornalista non ha fatto cadere nel vuoto. In diretta infatti Merlino ha risposto agli attacchi del rapper: “Fedez, con tutto il rispetto, enorme, che porto per lui, quando tu fai notizia per tutta la vita, purtroppo i mass media ci sono nella buona e nella cattiva sorte”. 

L’invito a controllare la consistenza degli escrementi del cane

Ed è qui che la dolce metà di Chiara Ferragni si è scatenato, riprendendo, con un evidente sarcasmo, proprio le parole della conduttrice tv: “Ciao Myrta, ti rispondo anche io con grande rispetto, visto che sei Cavaliere della Repubblica italiana per il tuo grande impegno giornalistico. Per me sei liberissima di venire sotto casa mia, come io sono liberissimo di ridere della priorità dell’informazione italiana in questo momento che vertono solo in direzione di Chiara Ferragni, ma ci tenevo a farti una domanda: ‘così come tu vieni sotto casa mia per vedere il mio cane che fa la cacca, sei stata per caso sotto casa dell’ex deputato Pozzolo? Cacciato dal suo stesso governo per aver sparato e aver usato l’immunità parlamentare per non fare il test della polvere da sparo. Lì magari cacche di cane non ne trovavi ma qualche bossolo potevi trovarlo”, chiosa Fedez. 

Al sarcasmo di Fedez, Merlino ha risposto a stretto giro: “Le parole di Fedez tradiscono insofferenza e lo trovo comprensibile. Ma noi dobbiamo ripartire dai fatti. Chiara Ferragni, imprenditrice molto nota con una grande influenza sugli Italiani, è indagata per truffa aggravata e il nostro dovere è informare e approfondire”.

Il ruolo dei “mass media” nel successo di Fedez e Ferragni

Poi, ancora una storia, questa volta per rispondere alla provocazione di Merlino sul ruolo che i mass media (quindi tv e giornali) avrebbero avuto nell’esplosione della carriera di Ferragni e Fedez: “In realtà è una mezza cazza*a” inizia il rapper: “Siamo diventati famosi con il nostro ditino e il nostro telefonino. E io credo che parte del fastidio che vi diamo è proprio questo. Ma avremo modo di approfondire questo tema”. 

Cosa avrà voluto intendere Fedez con quest’ultima frase? Difficile prevedere le prossime mosse del rapper, che spesso nell’ultimo periodo a parole di questo tipo ha fatto seguire l’apertura di pratiche legali. Una cosa però è sicura: le storie, per quanto farcite di ironia e sarcasmo, tradiscono un certo nervosismo

Codacons all’attacco

Dal  Codacons piena solidarietà a Myrta Merlino, “Quelle di Fedez – si legge in una nota – sono aggressioni vergognose e inqualificabili, ancor più gravi perché arrivano da un soggetto che vive di stampa e che ha visto crescere enormemente il proprio business proprio grazie alla visibilità, questa sì eccessiva, data a lui e alla sua famiglia dai mass media. E’ divertente poi notare come Fedez si lamenti dei giornalisti solo quando questi danno spazio a notizie sgradite ai Ferragnez, pretendendo di dettare legge sul mondo della stampa e usare i cronisti a suo “piacimento”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro