M.MIN.
Cronaca

Roberta Guaineri, il cordoglio da Sala a Malagò: "Fondamentale nella candidatura olimpica"

Ex assessora a Milano e figura di spicco nell'avvocatura, è scomparsa improvvisamente in Sardegna. Politici e colleghi le rendono omaggio per il suo impegno e la passione per lo sport

Da Sala a Malagò, il cordoglio per Guaineri: "Fondamentale nella candidatura olimpica"

Da Sala a Malagò, il cordoglio per Guaineri: "Fondamentale nella candidatura olimpica"

Milano – Un cordoglio unanime, dalla sinistra alla destra sul fronte della politica, senza dimenticare il mondo dell’avvocatura milanese, di cui lei faceva parte con successo da anni. Parliamo di Roberta Guaineri, scomparsa lunedì sera in Sardegna per un improvviso malore all’età di 57 anni. Lascia un marito e una figlia. Nota alle cronache cittadine in quanto ex assessora allo Sport e al Turismo durante il primo mandato in Comune del sindaco Beppe Sala, cioè dal 2016 al 2021. Ed è stato proprio il primo cittadino a ricordare subito la Guaineri, lunedì sera, sul suo profilo Instagram: "Ho perso un’amica adorata. È stata assessora nella mia prima Giunta, ma il nostro rapporto è stato molto di più di un rapporto professionale. Pochi mesi fa eravamo stati insieme a Siena per una gara ciclistica e solo dieci giorni fa era venuta a Palazzo Marino da me e mi aveva parlato dei suoi problemi di salute. Ma così presto no, Roberta! Tocca andare avanti, ma so che lascerai un vuoto che non mi azzardo nemmeno a descrivere".

Guaineri era iscritta al Partito democratico, che in un post su Facebook ha così commentato la sua scomparsa: "Apprendiamo sgomenti che ci ha lasciati oggi (lunedì, ndr) Roberta Guaineri. Oltre che assessora, che si occupò con passione e grande cura del dossier Olimpiadi, è stata importante avvocatessa e segreteria del nostro circolo di Milano Porta Genova. Come Partito Democratico vogliamo portare tutta la vicinanza dalla nostra comunità". Anche il presidente del Coni e della Fondazione olimpica Milano-Cortina 2026 Giovanni Malagò ha voluto ricordare l’ex assessora: "Oggi sento non solo il dovere, ma il desiderio di ricordare quanto sia stata fondamentale, indispensabile nel preparare la candidatura vincente per i Giochi di Milano-Cortina, mesi di lavoro affrontati con passione e competenza, da grandissima professionista vicina al mondo dello sport".