"Da oggi siete cittadini italiani". La cerimonia, il giuramento tra commozione e orgoglio

Corsico, l’assessora Crisafulli: "Non è solo di una firma su un documento"

"Da oggi siete cittadini italiani". La cerimonia, il giuramento tra commozione e orgoglio
"Da oggi siete cittadini italiani". La cerimonia, il giuramento tra commozione e orgoglio

Tanta emozione ha accompagnato la cerimonia che ha visto protagonisti Lucy, Jorge Luis, Esteven Jorge, Luis Fernando, Hala, Eva Maria, Karen Estefania, Isabela e Girgis, a tutti gli effetti cittadini italiani. Per la prima volta, l’assessora Angela Crisafulli, con delega ai Servizi di cittadinanza, ha voluto organizzare una cerimonia collettiva, un momento di partecipazione a cui hanno preso parte anche i familiari e gli amici dei nuovi cittadini italiani. Ciascuno ha prestato giuramento ponendo la mano sulla Costituzione: una copia è stata consegnata a ogni cittadino, con l’invito di leggerla per conoscere i propri diritti e rispettarne i doveri. "È un momento di altissimo valore civico - ha spiegato l’assessora Angela Crisafulli -. Non si tratta solo di apporre una firma su un documento: rappresenta la volontà dell’Italia di accogliervi come nuovi cittadini, responsabili e consapevoli, facendo cadere vecchi pregiudizi e guardando con apertura a tutti voi, che dopo anni di lavoro, studio e vita nel nostro splendido Paese, diventate italiani". Ognuno dei nove con la propria storia: c’è chi è in Italia da tanto tempo e vuole continuare a viverci, come una famiglia peruviana composta dai genitori e dai loro due figli che sognano un futuro lavorativo qui. Girgis, pizzaiolo, vuole aprire sul territorio un suo locale. O chi, come Isabela, ha il desiderio di essere italiana anche per poter votare. "Siamo orgogliosi di aver preso parte a questo momento così significativo", ha concluso l’assessore Francesco Di Stefano.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro