Quotidiano Nazionale logo
13 gen 2022

Covid, così l’esplosione di Omicron sta rallentando

In Lombardia la quarta ondata ha raggiunto un picco di velocità il 4 gennaio. La Regione: distinguere i ricoverati positivi ma non per Covid

giulia bonezzi
Cronaca
An illustration picture taken in London on December 2, 2021 shows four syringes and a screen displaying the word 'Omicron',  the name of the new covid 19 variant, and an illustration of the virus. (Photo by Justin TALLIS / AFP)
Variante Omicron

di Giulia Bonezzi Ieri, un normale mercoledì in cui i test effettuati il giorno precedente non scontano alcun rallentamento festivo, in Lombardia sono stati certificati 41.050 nuovi contagiati dal coronavirus, il 18,3% di 223.167 tamponi, numero mai visto fino a qualche settimana fa ma diventato consueto da quando sulla quarta ondata pandemica partita a variante Delta s’è innestata la variabile Omicron. Il giorno prima, martedì, il bollettino regionale ha toccato il record di 265.222 test in un giorno, il 17,1% positivi, aggiungendo al conto 45.555 contagiati. Altro numero senza precedenti fino all’ultimo giorno del 2021, eppure non eguaglia il triplete della scorsa settimana, con più di cinquantamila nuovi casi quotidiani da martedì a giovedì, e tassi di positività tra un test su cinque e uno su quattro. La frenata, che non è un calo, di Omicron sembra aver toccato un picco di velocità martedì 4 gennaio, per poi continuare a crescere più lentamente: è chiaro nel grafico elaborato dall’assessorato regionale al Welfare, che confronta per ogni giorno l’aumento dei nuovi positivi al virus negli ultimi sette giorni rispetto alla settimana precedente. E mostra come la Lombardia, nell’ultimo mese, sia passata da 50.721 abitanti “attualmente positivi” il 14 dicembre ai 550.496 di ieri, quasi un terzo del milione 641.383 contagi registrati in quasi due anni di pandemia. Ma anche l’esplosione di Omicron tra la settimana di Natale e quella di Capodanno: se martedì 21 dicembre in Lombardia si contavano 38.043 nuovi casi di coronavirus in Lombardia nell’ultima settimana, il martedì successivo, il 28, ne registrava 95.299 in una settimana, con uno sprint del 150%; e uno scatto quasi analogo si osserva la settimana successiva, con un balzo di 224.526 contagi in sette giorni al 4 gennaio. Mentre da quel martedì a martedì scorso si sono aggiunti 271.749 casi: di più, ma solo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?