"A tutto c’è una soluzione”, il libro scelto da Chiara Ferragni per dimenticare Fedez. Autrice, citazioni, dedica

L’imprenditrice digitale, nel giorno in cui è “esplosa” la notizia della sua rottura con il rapper, ha condiviso su Instagram due pagine del volume

Milano, 22 febbraio 2024 – Il titolo pare essere un chiaro riferimento alla situazione attuale. “Everything is figureoutable”, in italiano tradotto come “A tutto c’è una soluzione”, è il libro che fa capolino in due delle stories condivise nelle ultime ore da Chiara Ferragni su Instagram. All’inizio, ma forse è presto per dirlo perché di note o dichiarazioni ufficiali al momento ancora non ce n’è, della vita “post-Fedez” dell’imprenditrice digitale cremonese.

Chiara Ferragni e Marie Forleo
Chiara Ferragni e Marie Forleo

Tant’è. Chiara pare aver cercato – e, speriamo per lei, trovato – rifugio nella raccolta di “spunti e consigli pratici per affrontare le difficoltà in maniera positiva” (Amazon dixit) messa insieme dalla 49enne imprenditrice a stelle e strisce, la cui bio sembra essere stata presa pari pari dallo stereotipo dell’american dream, così come lo abbiamo imparato a conoscere nella narrazione propinataci da media e storiografia spicciola.

Gli scatti

Ebbene, per una rapida disamina del libro, dei suoi contenuti e di quanto può significare questa scelta di lettura da parte di Chiara in un momento presumibilmente complicato, non si può che partire dalle due foto postate su Instagram in cui il protagonista è proprio il libro di Forleo.

La dedica che compare in uno degli scatti su Instagram
La dedica che compare in uno degli scatti su Instagram

Si parte con un’immagine che pare scattata sul letto (sullo sfondo si palesa una coperta), in cui è ripresa una delle prime pagine, in cui compaiono alcune citazioni di frasi pronunciate da lettori eccellenti che celebrano le sorti magnifiche e progressive del libro di Forleo, illustrando anche gli effetti taumaturgici che avranno su chi vi si accosta. 

A fianco, nella pagina bianca sulla sinistra, c’è una dedica, il che fa pensare che Chiara abbia ricevuto il volume in dono (probabilmente non da Fedez...). “Nella vita, vincere e perdere accadranno entrambi. Ciò che non è mai accettabile è smettere. Ti voglio bene”. Non c’è firma, quindi, almeno per il momento, non è possibile identificare l’autore del dono.

La frase motivazionale che introduce il libro
La frase motivazionale che introduce il libro

L’altra foto, invece, riproduce quella che è la frase in cui si condensa, almeno per l’autrice, il senso del libro (che, va detto, Ferragni sta leggendo in inglese). “The power isn’t out there, it’s in you”. Il potere – traduciamo noi – non è la fuori. È in te. Non certo una massima degna di Kant o di Cartesio ma chi siamo noi per criticare qualcuno che trovi forza, conforto e autostima in queste espressioni di filosofia motivazionale spicciola?

Pare essere questo il caso dell’ex “signora Fedez” che aggiunge di suo pugno la scritta “For whoever needed to hear this”, ovvero “Per chiunque avesse bisogno di sentirlo”, accompagnato dall’emoji delle mani giunte, simbolo di gratitudine e speranza.

Il libro

"Everything is figureoutable”, sottotitolo “One simple belief to create unstoppable success” (“Tutto si può risolvere”, sottotitolo “Un semplice principio per creare un successo senza fine”, tradotto in italiano) è uscito nel 2019.

In 304 pagine, tradotte in una varietà di lingue, si imparano, almeno così promettono i siti di ecommerce in cui viene venduto, diverse lezioni: ad affrontare le critiche e superare la “sindrome dell’impostore” (ovvero la percezione di non meritare alcun successo nella vita), a capire perché l’importante è lottare per migliorarsi e non per essere perfetti, a rialzarsi dai fallimenti, a superare problemi come mancanza di tempo e soldi (guaio, quest’ultimo, che non dovrebbe riguardare Chiara Ferragni).

Forleo assicura che consigli e dritte contenuti nel suo libro possano venire in aiuto a qualsiasi bisogna. “Che stiate cercando di uscire da una relazione tossica, di aggiustare una lavatrice o di avviare l'attività dei vostri sogni – afferma – l'importante è non lasciarsi bloccare della paura di non farcela o dalla ricerca della perfezione”. Facile a dirsi (e a scriversi), meno che a farsi.

Da buona imprenditrice Forleo ha aggiunto una sezione sul suo sito internet in cui si reclamizza la possibilità di ottenere “freebies” (regalini) in seguito alla lettura di Everything is figureoutable”. Una volta intascati i “freebies” – per la cronaca, screensaver a tema, una guida online al libro e una playlist motivazionale – la parola d’ordine è condividere sui social i propri “successi” e scrivere una recensione del libro che potrebbe invogliare altri lettori ad acquistarlo. Insomma, una strategia che non appare troppo lontana dal multi-level marketing...

Citazioni

Qualche citazione dal libro? Su internet se ne trovano a bizzeffe, se non volete spendere i 19 euro (18,05 con lo sconto) del prezzo di copertina. “Le parole più potenti dell’universo sono quelle che dici a te stesso”, “O vinco, o imparo. Ma non perdo mai”. “Puoi fare qualsiasi cosa ti venga in mente: basta rimboccarsi le maniche, mettersi d’impegno e farlo. A tutto c’è una soluzione”.

“C’è differenza fra essere consapevoli delle proprie scelte e autocommiserarsi”. “Fai il meglio che puoi, fino a quando non ne sai di più. E quando ne sai di più, fai ancora meglio”. “Se vogliamo cambiare noi stessi, per prima cosa dobbiamo credere che sia possibile farlo”. E via così, in una sequela di frasi motivazionali che ricordano tanto le formule sciorinate dai numerosi mental coach apparsi in rete o in tv negli ultimi tempi.

Il profilo

Ma chi è Marie Forleo? Classe 1975, cresciuta nel New Jersey, di origini italiane, si è laureata nel 1997 a Seton Hall, specializzandosi in business finance. È sposata con l’attore Josh Pais, di 17 anni più anziano, il cui picco holliwoodiano è sicuramente rappresentato dal ruolo di Raffaello nel film sulle Tartarughe Ninja del 1990.

In rete proliferano le biografie che raccontano la sua scalata al successo. Le umili origini, il divorzio dei genitori, i problemi economici, i lavoretti che si è sobbarcata per pagarsi gli studi (dalla barista alla donna delle pulizie). Dopo la laurea ha iniziato a lavorare in borsa a New York, una carriera mollata per tentare l’avventura nel mondo del giornalismo.

Nel 2001 centra il primo bersaglio, realizzando una newsletter che fa il pieno di sottoscrizioni grazie alla sua abilità nelle public relations. Il suo primo libro è del 2008, all’apparenza meno meditabondo di “A tutto c’è una soluzione”. Il titolo tradotto in italiano, infatti, è “Fai in modo che tutti gli uomini ti vogliano: come diventare così irresistibile che farai fatica a chiedere un appuntamento a te stessa”. Dai consigli per il fisico a quelli della mente è un passo lungo 11 anni, come abbiamo visto. In mezzo Marie trova il tempo per lanciare corsi di finanza online, tenere conferenze pubbliche e apparire in un paio di docufiction. E, persino, diventare coreografa per Mtv senza aver mai preso una lezione di ballo (c’è del miracoloso...). 

Le sue doti le sono valse l’apprezzamento di Oprah Winfrey, che l’ha definita “una delle pensatrici più influenti della nuova generazione”. Oltre che, a quanto pare, la stima di Chiara Ferragni.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro