Milano, un Natale all'insegna della solidarietà con il mercatino "Karibu"

Lo spazio promosso dall'organizzazione Celim resterà aperto fino al 22 dicembre in via Falcone 2: in vendita panettoni solidali e prodotti di terre lontane

Il ricavato sarà utilizzato anche per promuovere coltivazioni ecocompatibili in Zambia

Il ricavato sarà utilizzato anche per promuovere coltivazioni ecocompatibili in Zambia

Milano, 27 novembre 2019 - E' attivo da lunedì il “Karibu Temporary Shopping” (via Falcone 2, Milano, aperto dalle 10.30 alle 19). Di che cosa si tratta? È semplice: è il mercatino che ogni anno, in occasione di Natale, Celim, organizzazione laica di ispirazione cristiana in prima linea in Africa, Medio Oriente e Balcani, organizza per raccogliere fondi e sostenere i propri progetti. Il punto vendita resterà aperto fino al 22 dicembre. Che cosa significa karibu? Karibu è una parola in swahili (lingua parlata nella regione orientale dell’Africa) e significa “benvenuto” e “prego”.

È un termine che evoca accoglienza e gratitudine. Ecco il mercatino vuole essere un’occasione di incontro e solidarietà. Un’opportunità per conoscere e apprezzare i prodotti di terre lontane e, allo stesso tempo, per offrire un contributo a favore delle comunità africane, mediorientali, balcaniche e aiutarle in questo modo ad avere un futuro migliore. Nel mercatino si trovano anche i panettoni solidali. Sono dolci artigianali di altissima qualità, realizzati con prodotti del circuito equo e solidale e confezionati con coloratissime stoffe africane. Quest’anno Celim ha scelto di destinare all’ambiente i fondi raccolti attraverso la campagna natalizia. Acquistando un panettone solidale o uno dei prodotti del “Karibu Temporary Shop”, si sostiene la formazione di agricoltori, allevatori, donne e ragazzi sui temi legati al rispetto della natura e dell’economia circolare: coltivazioni ecocompatibili (moringa in Zambia), energie alternative (biogas in Kenya), raccolta differenziata (Albania), riciclo dei rifiuti dell’industria olearia (Libano) e la formazione su temi ambientali nelle scuole (Italia). Per informazioni: celim@celim.it, telefono: 02.58316324.