Caso Lfc: restituiscano 510mila euro

La compravendita dell'immobile di Cormano a prezzi gonfiati ha causato un danno erariale di 510.131 euro. La magistratura contabile ha avviato un'azione risarcitoria legata al non corretto utilizzo del finanziamento regionale. L'ex presidente della Lombardia Film Commission è coinvolto.

Caso Lfc: restituiscano 510mila euro

Caso Lfc: restituiscano 510mila euro

La famosa compravendita dell’immobile di Cormano a prezzi “gonfiati“ avrebbe provocato un danno erariale di 510.131 euro. Spunta anche il caso Lombardia Film Commission (Lfc) nella relazione presentata all’inaugurazione dell’anno giudiziario della Corte dei Conti della Lombardia. La magistratura contabile, infatti, ha promosso una azione risarcitoria per il danno "conseguente al non corretto utilizzo del finanziamento regionale" legata all’operazione immobiliare sulla nuova sede della fondazione partecipata dalla Regione Lombardia e da altri enti.

L’inchiesta della Procura di Milano ha portato a patteggiamenti e condanne in primo grado, tra cui quella dell’ex presidente della Lombardia Film Commission Alberto Di Rubba (nella foto), nominato ad aprile nuovo amministratore federale della Lega. Nel frattempo si è mossa anche la magistratura contabile, che ha promosso una azione risarcitoria chiedendo il pagamento del danno erariale.

"Come è emerso nel connesso procedimento penale – si legge nella relazione del procuratore regionale Paolo Evangelista – risulta che parte del contributo straordinario regionale di un milione di euro sia stato distratto a favore del presidente pro tempore della fondazione e che l’immobile acquistato, peraltro per un prezzo sovrastimato pagato per intero già in sede di contratto preliminare, è stato individuato con bando “fotografia“ alterando la procedura comparativa da rispettare in ogni contratto attivo pubblico".

Andrea Gianni

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro