Bilancio, la Giunta: 150 milioni di uscite in più

Il Governo taglia 15,6 milioni al Comune di Milano, ma l'assessore Conte presenta una variazione di bilancio per aumentare la spesa corrente di 150 milioni. Risorse destinate a Welfare, Cultura, Educazione e Trasporti. Finanziamento con avanzo di amministrazione e entrate extra. Polemiche sul taglio di fondi ai Comuni.

Bilancio, la Giunta: 150 milioni di uscite in più

Bilancio, la Giunta: 150 milioni di uscite in più

Il Governo taglia 15,6 milioni di euro al Comune, ma l’assessore al Bilancio Emmanuel Conte (foto) presenta una variazione di bilancio che consentirà a Palazzo Marino di aumentare la spesa corrente per 150 milioni di euro: "Risorse che andranno a valorizzare in particolare le attività del Welfare, della Cultura e dell’Educazione e dei Trasporti, che con questo assestamento potranno contare su maggiori risorse rispetto al consuntivo del 2023. È una manovra virtuosa che contrasta con il messaggio proveniente dai tagli della spending review nazionale prevista dalla Legge di Bilancio".

È quanto emerso ieri durante la commissione consiliari sui conti dell’amministrazione nel 2024. In particolare, Conte fa sapere che i 150 milioni di euro in più sulla spesa corrente saranno così ripartiti: 60 milioni al trasporto pubblico; 16 milioni al welfare; 10 milioni alla cultura; 10 milioni alla polizia locale; 8,4 milioni all’educazione, 4,3 milioni alla gestione dell’edilizia residenziale pubblica e 4,3 milioni al personale. Queste maggiori spese saranno finanziate con risorse proprie del Comune, cioè avanzo di amministrazione (circa 100 milioni) e maggiori entrate rispetto alle previsioni, fra le quali le voci maggiori sono 25 milioni in più da entrate tributarie (Imu e addizionale Irpef) e 30 milioni in più da dividendi A2A e Sea.

La capogruppo del Pd Beatrice Uguccioni, intanto, attacca il Governo: "Sapevamo che avrebbero aspettato le Europee prima di far cadere l’ennesima scure sulle amministrazioni locali, e così è stato. Dalla Camera arriva la conferma del taglio di fondi ai Comuni per altri 250 milioni di euro".

M.Min.