Milano, 25 giugno 2015 - Expo corre ai ripari per riempire i parcheggi del sito di Rho-Pero, rimasti finora sottoutilizzati. Da questo sabato, scatta l’offerta del ticket serale in regalo per chi raggiungerà i padiglioni in automobile, posteggiandola nelle aree sosta di Arese, Fiera Milano e Trenno. Expo regalerà due ingressi ai visitatori che si serviranno del parcheggio più lontano, quello di Arese, che offre fino a undicimila posti, mentre chi sceglierà i due più vicini, ossia Trenno e Fiera Milano, ne riceverà uno. Resta fuori il parcheggio di Merlata, collegamento direttamente con il sito di Rho, a differenza degli altri tre (dove arrivano le navette). «L’iniziativa è volta a incentivare e potenziare il servizio offerto dalle tre aree di parcheggio, rendendo più fruibili e agevoli gli accessi al sito espositivo», comunica la società Expo in una nota ufficiale.

Dopo settimane di faccia a faccia con Arriva, l’azienda di trasporti che gestisce direttamente i parcheggi di Arese e Merlata, i pullmini di trasporto, i mezzi vip e la piattaforma di prenotazione, Expo spa ha licenziato il piano B per tentare di aumentare l’affluenza dei posteggi. D’altronde, l’accordo con Arriva prevede che se quest’ultima non raggiungerà entro fine ottobre almeno 11 milioni di euro di profitti, Expo spa le dovrà riconoscere un assegno da tre milioni di euro. Solo dopo che quella soglia sarà superata, anche le casse di via Rovello guadagneranno dai parcheggi. A maggio le stime di riempimento dei 21mila posteggi si sono mantenute sotto la soglia di allarme. L’area sosta di Arese avrebbe dovuto ospitare una media di 2.500 veicoli al giorno, ma come emerge da dati di Arriva, solo a inizio giugno si è sfiorata quota mille. E dopo aver scartato una riduzione delle tariffe, Expo presenta la contromisura: biglietti in omaggio.

luca.zorloni@ilgiorno.net

Twitter: @Luke_like