Bar della stazione abbandonato. Per la gestione si riparte da zero

Cassano d’Adda, dopo anni di aperture e chiusure si prosegue a carte bollate. Intanto il degrado aumenta. .

Bar della stazione abbandonato. Per la gestione si riparte da zero

Bar della stazione abbandonato. Per la gestione si riparte da zero

CASSANO D’ADDA

Bar in stazione chiuso da tempo, in corso un contenzioso tra gestore e Rfi che mira a chiudere il contratto per la gestione: "Confermiamo il contenzioso legale - ha fatto sapere Rfi - per il quale siamo in attesa di risoluzione definitiva per poter riprendere possesso dell’area". La struttura è abbandonata da tempo, trasformata in discarica abusiva e dormitorio per senzatetto. Per evitare intrusioni, Rfi corre ai ripari blindando porte e finestre dell’edificio con lastre d’acciaio. "Rete Ferroviaria Italiana - si legge ancora nella nota dell’ente - ha provveduto a inizio febbraio a chiudere gli accessi ai locali, pur non in nostro possesso, per evitare intromissioni. Hanno provato a forzare nuovamente gli accessi e siamo nuovamente intervenuti. Lo abbiamo potuto fare ovviamente per motivi di sicurezza e salvaguardia dell’immobile. Diverso il discorso per il dehor del bar, dove interverremo ovviamente non appena riprenderemo possesso dell’area, essendo presente materiale di proprietà del bar insieme, purtroppo, a masserizie dei senza tetto". La costruzione della tangenziale con tragitto a ridosso della stazione ferroviaria, comprendeva la demolizione del vecchio bar e l’impegno del Comune di realizzare una nuova struttura per ospitare l’esercizio pubblico nel lato opposto in stazione. Edificio terminato e consegnato a Rfi nel 2013, si è poi dovuto attendere luglio del 2014 per l’assegnazione, con gara pubblica, del bar. Sembrava essere andato tutto a lieto fine, ma tutta una serie di chiusure e aperture in dieci anni hanno, invece, portato all’attuale situazione con contenzioso in corso. "La stazione ferroviaria sarà sempre di più punto di riferimento per il trasporto pubblico - così l’assessore ai Lavori pubblici Mario Cerri - non solo per chi viaggia in treno, ma anche per il trasporto su gomma. A breve si darà il via all’hub dei bus pubblici. Sarà, inoltre, un riferimento per il macro progetto del Biciplan di Città Metropolitana. Auspico dunque non solo il ripristino del servizio bar, ma anche una riqualificazione più in generale della stazione ferroviaria di Cassano per ciò che è competenza di Rfi".

Stefano Dati

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro