MARIANNA VAZZANA
Cronaca

“Giù le mani dall’asilo Gentilino”: famiglie in campo per scongiurare la chiusura della storica materna in San Gottardo

Milano, bambini e adulti insieme per difendere la scuola “che è una vera istituzione per il quartiere”. Per il prossimo anno nessuna nuova iscrizione (e quindi nessuna garanzia sul futuro)

Milano – Sui passeggini, a piedi o in bicicletta. Bambini e adulti si sono uniti alle 8 in strada davanti alla scuola dell'Infanzia Gentilino 4/A - a due passi da corso San Gottardo - per chiedere al Comune di tenerla in vita. "Esprimiamo solidarietà e sostegno alla scuola che per il quartiere è una istituzione", spiegano mamme e papà ma anche referenti della Social street San Gottardo Meda Montegani. Tanti bimbi con in mano disegni e cartelli: "Giù la mani dal nostro futuro" e "Asilo Gentilino oasi felice per ogni bambino".

Da giorni il quartiere è in fermento perché per il prossimo anno scolastico è stato accettato un solo nuovo iscritto (verosimilmente un trasferimento) e nessuno dei "piccoli" di 3 anni. Confermate solo le iscrizioni per i "mezzani" e i "grandi" di 5 anni. Il polo è destinato alla chiusura? Il Comune ha spiegato che l'immobile è di proprietà privata, che il contratto d'affitto non è rinnovabile e di essere in trattativa ("l'interlocuzione è in fase iniziale") con la proprietà per acquistare la struttura. Nessuna nuova iscrizione, quindi, perché non c'è garanzia sul futuro.

"Una notizia che ha letteralmente sconcertato sia le famiglie che frequentano la scuola di via Gentilino, sia tutti gli operatori della scuola stessa", il commento della comunità scolastica e del quartiere che nel frattempo, alla vigilia del flash mob, ha dato vita a una petizione su Change.org dal titolo "La scuola dell'Infanzia Gentilino non si tocca" che ha già conquistato oltre mille firme.

"Pur nella consapevolezza della chiusura del complesso, senza nuovi ingressi per il prossimo anno, la Direzione dell’Area Servizi per l’Infanzia ha organizzato presso la scuola di via Gentilino 4/A l’open day nel mese di febbraio scorso, di fatto spiazzando tutti: genitori e operatori!", si legge.

La manifestazione
La manifestazione

Ancora: "Preme sottolineare che la scuola dell’Infanzia Gentilino ha sede presso un immobile di certo valore storico e rappresenta un punto di riferimento per il quartiere; la stessa Amministrazione comunale annovera questo istituto tra i modelli d’eccellenza della nostra città, tanto da aver organizzato nel tempo diverse visite presso la scuola per condividere con la comunità e gli operatori del settore educativo, le buone prassi adottate. Quanto accaduto appare agli scriventi di estrema gravità, in quanto non rende evidenza di una programmazione da parte dell’Amministrazione la quale, pur sapendo della imminente scadenza contrattuale, non appare essersi impegnata per una soluzione alternativa. A tal proposito, a nome di tutti e soprattutto dei bambini, vi chiediamo un impegno concreto a finalizzare l’acquisizione dell’immobile".

Infine, l'invito lanciato al sindaco Beppe Sala, alla vicesindaco e assessora all'Istruzione Anna Scavuzzo e ai consiglieri, "a visitare la scuola nei prossimi giorni e a sostenere insieme tutta la comunità per il futuro della scuola dell’Infanzia Gentilino, al fine di scongiurarne la chiusura che rappresenterebbe una perdita inestimabile per tutto il quartiere e, di riflesso, per il bene dell’intera città. Crediamo fortemente nella attiva collaborazione con le istituzioni e per questo confidiamo nel vostro impegno rendendoci sin da subito disponibili per sostenervi in un percorso risolutivo, che possa consentire la continuità scolastica nel tempo e nello spazio rivendicato dai nostri bambini".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro