ARTIGIANO IN FIERA
ARTIGIANO IN FIERA

Rho (Milano), 8 novembre 2019 - Un giro del mondo attraverso le tradizioni gastronomiche di tutto il mondo passeggiando nei 9 padiglioni di Fieramilano a Rho. Artigiano in Fiera non sarà solo una cittadella dell’artigianato mondiale, ma porterà a Rho anche i prodotti tipici della tavola e le storie degli artigiani che li realizzano. Nella fiera in programma dal 30 novembre all’8 dicembre saranno presenti 43 ristoranti e 21 luoghi del gusto dove assaporare le specialità tipiche di ogni angolo del globo: tutti accomunati dalla scelta di ingredienti di qualità e diretti da chef provenienti dai Paesi rappresentati da ogni cucina. Dalla pizza doc infornata direttamente dall’Associazione Pizzaiuoli Napoletani alla paella spagnola riconosciuta a livello internazionale, passando per i gustosi pizzoccheri valtellinesi, i ravioli e i baozi freschi della Cina, il pregiato tonno di Carloforte sardo, la profumata pasticceria siciliana, i bretzel austriaci, le bombette pugliesi, gli autentici falafel e hummus dal Medio Oriente.

Non manca nessuna pietanza tradizionale valorizzata in ogni suo ingrediente e nei metodi di preparazione artigianali, migliorati costantemente attraverso l’esperienza. Tra le novità il ristorante cinese Mao Hunan dove assaporare i gusti classici dell’apprezzatissima cucina asiatica e il ristorante Usa Cowboy completo di hamburgeria e bakery con tutte le specialità del vero food a stelle e strisce. Presenti anche le specialità della cucina marocchina tra cui cous cous e tajine. Ma per i curiosi alla ricerca di gusti originali e difficili da trovare ci saranno piatti come quelli australiani a base di canguro o struzzo. E gli amanti della carne troveranno una selezione pregiata con la chianina toscana o la fassona piemontese, l’angus, i salumi di cinghiale umbri e la carne salada del trentino, frutto dell’esperienza secolare della regione nella sua conservazione.

Chi segue una dieta vegana o vegetariana, invece, potrà scegliere tra le ricette del ristorante Vegetalis e i gusti esotici delle cucine dell’India, del Nepal, dello Sri Lanka o dell’Iran. Artigianato nel settore alimentare significa anche produzione di bevande. Ci saranno infatti oltre 180 stand allestiti da aziende come birrifici, cantine e distillerie artigianali. Dalle Stout irlandesi alle Lager bavaresi le degustazioni passeranno per i micro-birrifici artigianali di tutta Europa. La scelta dei vini spazierà dall’Italia, alla Francia, alla Spagna: dal Chianti toscano al Gewürztraminer trentino, dai pregiati Bordeaux ai fini Merlot francesi, fino al corposo e vanigliato Rioja spagnolo. Gli amanti dell’arte dei distillati potranno gustare i sapori puri del limoncello di Sorrento, del vero sakè giapponese, del mirto selvatico della Sardegna e ancora cognac dalla Francia, autentici rhum da Cuba, Martinica e Santo Domingo tequila e mezcal originali dal Messico, amari intensi e i gusti unici della selezione di Whisky Milano Festival.