Armadietti dove lasciare i libri zaini più leggeri per gli studenti

A Bollate, gli studenti della scuola media Montale possono ora lasciare libri e materiali non necessari a casa grazie agli armadietti installati dal Comune, su richiesta degli stessi ragazzi. Un'iniziativa per favorire la leggerezza dei loro zaini e promuovere la responsabilità individuale.

Armadietti dove lasciare i libri zaini più leggeri per gli studenti

Armadietti dove lasciare i libri zaini più leggeri per gli studenti

Zaini più leggeri per gli alunni della scuola media Montale di Bollate. Da ieri, infatti, possono lasciare libri e quaderni che non servono a casa per lo studio, il cambio per Educazione fisica e le cose personali che non servono durante le lezioni, negli armadietti che sono stati installati dal Comune. La richiesta era stata fatta da ragazzi e ragazze all’assessore alle Politiche educative Ida DeFlaviis. Durante una delle visite dell’assessore nella scuola di via Verdi avevano chiesto esplicitamente di avere armadietti a scuola per lasciare parte dei loro materiali didattici, quelli che non serve portare avanti e indietro.

Da lì si è accesa la lampadina all’assessore che, americana di origine, ha presto fatto il collegamento con quanto succedeva nelle scuole che ha frequentato. "Gli armadietti fuori dalle classi erano e sono la regola nelle High School americane e l’esigenza espressa dai nostri studenti mi ha fatto subito pensare all’utilità di avere il proprio spazio a scuola", ha pensato. Detto fatto. Lunedì scorso nella scuola Montare sono stati posizionati ben 395 armadietti a disposizione dei suoi studenti. "Non solo un minor carico di materiali, che comunque non è irrilevante ma anche e soprattutto una maggior responsabilizzazione dei giovani a gestire in modo consapevole uno spazio proprio e la propria organizzazione scolastica - commenta l’assessore -. In altre parole, un piccolo ma utile passo avanti nella lunga strada dell’autonomia individuale di ognuno di loro. Un ringraziamento sentito alla dirigente Anna Origgi che ha consentito e sostenuto la realizzazione del progetto".

Ro.Ramp.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro