L'Annunciazione di Filippino Lippi
L'Annunciazione di Filippino Lippi

Milano, 28 novembre 2019 - Da domani e fino al 12 gennaio a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, cittadini e turisti potranno ammirare gratuitamente 'L'Annunciazione' di Filippino Lippi, opera protagonista della tradizionale mostra di Natale che ogni anno porta un capolavoro italiano a Milano.  'L'Annunciazione' dipinta dal maestro toscano proviene dal Comune di San Gimignano che ne è proprietario e che la commissionò nel 1482 proprio per ornare la sede del Municipio. 'L'Annunciazione' di Filippino Lippi è composta da due grandi tondi: uno raffigurante L'Angelo Annunziante, l'altro L'Annunziata.

Le opere sono state realizzate nel 1483 e nel 1484 quando Filippino, allievo di Sandro Botticelli, aveva 26 anni ed era già impegnato in importanti committenze tra cui quella della Cappella Brancacci a Firenze. Sei anni dopo, nel 1490, i Priori e i Capitani di San Gimignano vollero dotare i dipinti di due preziosi cornici intagliate, dipinte e dorate, che sono arrivate a Milano e così per la prima volta l'opera è stata trasferita per un prestito nella sua totalità. Infatti l'unica volta in cui aveva lasciato San Gimignano per un prestito in occasione di una mostra su Sandro Botticelli a Tokyo le cornici erano rimaste in Italia.

"È un grande regalo che ci fa la città di San Gimignano - ha detto il sindaco, Giuseppe Sala - speriamo di ricambiare con la visibilità che questa opera potrà avere a Milano". La città di San Gimignano con questa opera in mostra "porta la sua storia in  trasferta", ha aggiunto il sindaco di San Gimignano, Andrea Marrucci. La mostra è curata da Alessandro Cecchi, uno dei maggiori studiosi di arte toscana tra  Quattro e Cinquecento, ed è patrocinata dal Ministero dei Beni culturali, promossa dal Comune di Milano e Intesa Sanpaolo. Il tondo con L'Angelo Annunziante presenta l'Angelo inginocchiato su un pavimento in prospettiva centrale, mentre il tondo con L'Annunziata appare più arioso e luminoso grazie alla luce riflessa in diagonale. In cambio del prestito il Comune di Milano  restaurerà un'opera presente nella Pinacoteca di San Gimignano.