Allarme smog, Pm10 oltre il doppio del limite

Milano soffoca di nuovo sotto lo smog con concentrazioni di Pm10 oltre il doppio della soglia di guardia. Allarme per la salute pubblica e richieste di interventi urgenti da parte dei politici locali. Possibile riproposizione delle domeniche a piedi per limitare il traffico.

Allarme smog, Pm10 oltre il doppio del limite

Allarme smog, Pm10 oltre il doppio del limite

Dopo la tregua data dalla pioggia, Milano è di nuovo soffocata dallo smog. In città torna l’allerta: si sono registrate concentrazioni di Pm10 oltre il doppio della soglia di guardia di 50 mg/mc. Le centraline Arpa, venerdì hanno rilevato valori pari a 102 mg/mc a Città Studi e viale Marche; 107 in via Senato; 84 al Verziere; 101 a Pioltello. "Tre centraline su quattro – evidenzia il consigliere comunale di Europa Verde Carlo Monguzzi – segnano oltre il doppio della soglia di allarme. La situazione è di estrema pericolosità per le persone. Nelle settimane scorse abbiamo avuto 13 giorni consecutivi di superamento del limite di allarme smog interrotto da tre giorni di pioggia ma ora ci troviamo di nuovo in una situazione preoccupante. È la prova che l’aera B e C non funzionano e che serve un serio piano della mobilità". Rincara la dose il deputato di FdI Riccardo De Corato: "Tutte le zone a traffico limitato e i vari divieti introdotti dalla Giunta Sala hanno avuto il solo obiettivo di “mettere le mani nelle tasche“ dei milanesi". Nei giorni scorsi è emerso che per correre ai ripari il Comune sta pensando di riproporre anche le domeniche a piedi. La proposta è ancora in una fase di studio ma prevederebbe la possibilità di fermare il traffico la domenica non in tutta la città ma in singoli quartieri, magari due o tre alla volta in accordo con i presidenti di Municipio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro