Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
24 mar 2022

"Adesso un commissariato di polizia nell’ex mercato di piazza Selinunte"

La proposta di Bestetti (FI) dopo l’aggressione subita dal custode sociale di Ale al quartiere San Siro

24 mar 2022

"Il grave episodio accaduto in via Zamagna, nel famigerato quadrilatero di piazzale Selinunte, ai danni di un custode dell’Aler al suo primo giorno di servizio è l’ennesima conferma della necessità di azioni energiche nel quartiere, con un programma di sgomberi su larga scala degli abusivi e una presenza delle forze dell’ordine più stabile e continuativa". Così Marco Bestetti, consigliere comunale di Forza Italia, dopo l’aggressione subita lunedì da Giuseppe, custode sociale di Aler preso a bottigliate da un gruppo di ragazzini tra i 15 e i 16 anni. Un episodio che lo ha segnato al punto da indurlo a rifiutarsi di continuare a fare il proprio lavoro in via Zamagna 4, quartiere San Siro. Da qui la proposta di Bestetti: "L’ex mercato comunale coperto di piazzale Selinunte, ora vuoto e inattivo – prosegue il consigliere comunale di Forza Italia – rappresenta una straordinaria opportunità che non possiamo sprecare. Ritengo fondamentale prevedere qui, in accordo con la Prefettura e la Questura, l’apertura di una nuova sede delle forze dell’ordine, per riportare lo Stato nel cuore di un quartiere così problematico. A inizio marzo, nell’ambito del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza aperto anche ai presidenti dei Municipi, – ricorda Bestetti – è stata annunciata la riorganizzazione dei Commissariati di polizia, per garantire un miglior presidio del territorio. Dal momento che il Municipio 7 non ha alcun Commissariato entro i suoi confini, ritengo che questo spazio comunale di piazzale Selinunte sia perfetto, sia per la sua collocazione baricentrica rispetto al territorio di competenza, sia per il forte segnale di discontinuità che trasmetterebbe a tutto il quartiere, che ne ha un disperato bisogno. In piazzale Selinunte ci vuole la presenza dello Stato, non di rapper stonati". Il riferimento è a Rondo Da Sosa, Neima Ezza e Samy.

Gi.An.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?