NICOLA PALMA
Cronaca

Tre accoltellati al pronto soccorso, quando è esplosa la furia cieca del 22enne

A San Vittore il giovane arrestato per lesioni aggravate e stalking nei confronti della ex che aveva accompagnata nella clinica Città Studi per un colloquio di lavoro

Milano, 16 aprile 2024 – Daniele Z., il ventiduenne incensurato che lunedì pomeriggio ha accoltellato tre persone alla clinica Città Studi di via Jommelli, è stato arrestato con le accuse di lesioni aggravate e atti persecutori nei confronti della ex coetanea. Stando a quanto ricostruito finora, i due stanno insieme da anni, sin dai tempi in cui frequentavano la stessa scuola, con continui tiramolla. Di recente, la coppia, che ha una bambina, stava attraversando uno dei tanti momenti di crisi, secondo le informazioni raccolte dai carabinieri del Radiomobile.

Insieme in ospedale

Negli ultimi giorni, il ventiduenne aveva chiesto più volte alla compagna di avere un incontro per chiarirsi. Dopo lunghe insistenze, la ragazza ha accettato di farsi accompagnare al colloquio di lavoro alla clinica Città Studi. Poi, però, all'improvviso è esplosa l'ira del ventiduenne, trattenuta a fatica dai tre feriti: un infermiere di 57 anni, un addetto alle pulizie di 56 e il marito settantaquattrenne di una paziente del centro clinico. A San Vittore Daniele Z. è stato accompagnato a San Vittore, in attesa dell'udienza di convalida davanti al gip. Le indagini dei militari dell'Arma, coordinati dal pm Alessia Menegazzo, proseguono per chiarire tutti gli aspetti ancora poco chiari della vicenda.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro