ROBERTA RAMPINI
Cosa Fare

Milano Design Week 2024, Acetaia Giusti e Timemade insieme al FuoriSalone

Dal 15 al 21 aprile, la più antica casa produttrice di Balsamico di Modena al mondo ospita nella bottega di via Spadari una selezione di opere di Timemade, il progetto ideato dal designer David Dolcini che riflette la complessa natura del tempo

il designer David Dolcini

il designer David Dolcini

MILANO - Racconta l'impatto che il tempo ha sul legno, materiale in continuo movimento e mutamento, che si dilata, torce e cambia, a seconda degli elementi con cui entra in contatto, e che è in grado di trasmettere i propri sentori, conferendo diverse proprietà organolettiche a un prodotto come l'aceto balsamico di Modena.

Nell’ambito del Fuorisalone 2024, dal 15 al 21 aprile, la più antica casa produttrice di Aceto Balsamico di Modena al mondo ospita all’interno della bottega di via Spadari una selezione di opere di Timemade, il progetto ideato dal rinomato designer David Dolcini. "Questa iniziativa rappresenta per noi il prosieguo di un percorso nato con l’obiettivo di valorizzare le botti che hanno contenuto i nostri Balsamici di Modena per diversi anni - afferma Claudio Stefani, Ceo di Acetaia Giusti - Le batterie nel tempo hanno infatti acquisito tutti i sentori tipici di un'acetaia e sono ora capaci di trasmetterli ad altri prodotti, contaminandoli e donandogli nuove e inaspettate note aromatiche: esempi di questo progetto sono il nostro Vermouth, che viene fatto affinare in antiche botti Giusti e i cioccolatini ‘Alchimia’ che prendono vita da cioccolato fatto maturare per quattro mesi in nostre botti e poi lavorato dal mastro pasticcere Gianluca Fusto per trasformarlo in raffinate praline".

Le opere di Timemade si articolano in quattro serie come conseguenza logica e naturale dell'altra, evolvendo sempre in qualcosa di nuovo. La prima è "Innesti", costituiti da forme ed essenze diverse che si uniscono lungo un unico asse. Poi sono stati creati gli oggetti unici parte di "Overlaps", in cui i tagli generano incastri e sovrapposizione dove il rapporto tra positivo e negativo si perde nell’organicità dei volumi. Dopo arriva la serie "Tralci", dove gli assemblaggi danno origine a forme planari simili a dei 'germogli'. A chiudere le serie è "Conversi", in cui tutto è esplicito. Gli elementi, le loro giunzioni e gli angoli dialogano chiaramente sulle superfici planari. Il designer David Dolcini ha realizzato una collezione di oggetti unici che riflettono la complessa natura del tempo in un periodo storico in cui la velocità rappresenta una variabile essenziale per i processi industriali, celebrando così una cultura del fare fondata su tecniche artigianali e approcci progettuali basati sul rispetto del tempo del materiale e della natura. La mostra sarà visitabile durante i giorni della Milano Design Week, dalle ore 10:30 alle 14:00 e dalle ore 14:30 alle 19:00, all’interno della Boutique Giusti di Via Spadari 6.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro