Mantova Calcio
Mantova Calcio

Mantova, 19 febbraio 2020 - Il Mantova tira le somme dopo la prima sconfitta stagionale e in vista della fase decisiva di una stagione condotta sempre al comando. Alla 24esima giornata è maturato il primo passo falso in casa del talentuoso Franciacorta, ma sia il Fiorenzuola che la Correggese hanno perso a loro volta e il vantaggio sul secondo e sul terzo posto rimane rispettivamente di 7 e 10 punti. Adesso la squadra guidata dal duo Garzon-Cuffa è chiamata a superare nel migliore dei modi due gare interne consecutive, che porteranno al “Martelli” rivali da prendere nella giusta considerazione come Fanfulla e Crema.

“La serie C non ci sfuggirà – è la convinzione del ds Emanuele Righi – non so se accadrà a marzo o all’ultima giornata, ma questo campionato lo vinceremo. Certo, dobbiamo però mantenere unito e compatto tutto l’ambiente, è questa la condizione indispensabile. Come tutti anch’io vorrei raggiungere il traguardo il prima possibile, ma non dobbiamo farci male da soli, magari per la troppa passione. Dobbiamo solo pensare a continuare a lavorare e a restare uniti. Vincere domenica una partita difficile come quella con il Fanfulla potrebbe rappresentare un passo in avanti di sicuro rilievo, ma, in ogni caso, dobbiamo rimanere calmi e pensare solo a fare il nostro. In questo momento c’è la massima coesione tra dirigenza, staff e squadra e questo è il nostro vero punto di forza”. Una compattezza che deve coinvolgere in modo sempre più profondo anche l’intera città, che sta seguendo con il consueto trasporto le vicende della sua squadra, ma che in questo finale, con ben sei partite in casa sulle dieci ancora in programma, può recitare un ruolo di primo piano nell’aiutare il Mantova a tagliare il traguardo del sospirato ritorno tra i professionisti.

In questo senso acquista un significato particolare il prossimo appuntamento che condurrà al “Martelli” il Fanfulla, quarto in classifica e complesso di tutto rispetto. In vista del match con i lodigiani saranno importanti le indicazioni che giungeranno domani dalla consueta partitella in famiglia, ma, in questo momento Garzon e Cuffa sanno già che ritroveranno Venturini, che ha scontato il turno di squalifica che gli era stato inflitto dal giudice sportivo, mentre rimangono ancora in dubbio Dellafiore e Pavan, che già hanno saltato la trasferta in Franciacorta per problemi fisici, oltre ad alcuni giocatori che stanno facendo i conti con alcuni acciacchi che hanno fatto seguito al match in terra bresciana e che non si sono ancora pienamente riassorbiti. In attesa di poter spiccare un altro balzo importante verso la promozione sul campo, sembra ormai assodato un passo in avanti di assoluto rilievo per quel che riguarda la composizione societaria. Dopo tutte le ipotesi di questi mesi sembra infatti che un personaggio di spicco come Marco Bogarelli (ex Infront) sia pronto a condividere il percorso guidato dal gruppo di Maurizio Setti. Senza dubbio un “ingresso” che potrebbe aprire la porta ad un futuro molto ambizioso per il sodalizio di viale Te.