Mattia Palazzi (Newpress)
Mattia Palazzi (Newpress)

Mantova, 21 settembre 2020 - Mattia Palazzi (centrosinistra), sindaco uscente di Mantova, va verso la riconferma senza bisogno del ballottaggio. Secondo i primi exit poll di Opinio per la Rai infatti, le preferenze per il candidato del Partito democratico si aggirerebbero tra il 62 e il 66%. Stefano Rossi del centrodestra sarebbe invece fermo tra il 25 e il 29%. Gloria Costani e la sua lista civica sostenuta dal Movimento 5 Stelle, non andrebbero oltre il 6%.  Non superano lo sbarramento tutti gli altri candidati. Tra i vari outsider l'unico che nella forbice più alta si avvicina al 3% e' Michele Annaloro. La sua lista 'Grande Mantova' e' data tra lo 0,5 e il 2,5%.

Nonostante il netto vantaggio attribuitogli Palazzi, contattato dall'agenzia 'Dire', non si sbilancia: "Meglio non commentare questi dati e aspettare quelli ufficiali. Certo le proiezioni, se confermate, sarebbero importanti, ma faremo le nostre valutazioni quando sapremo i risultati con certezza". Stefano Rossi, candidato del centrodestra fermo al 30% e quasi doppiato da Palazzi, sembra più realista: "Se fosse così sarebbe un tracollo, anche se penso che la forbice sia eccessiva. Mi dispiace per l'impegno che ci hanno messo la Lega e tutte le liste. Mantova non è abituata a dare risposte al seggio. Credo sia molto difficile ribaltare queste proiezioni". Gloria Costani invece, sostenuta dal Movimento 5Stelle, si dice soddisfatta dei primi exit poll, che la vedono tra il 4 e il 6%: "Ci sono partiti che hanno mobilitato gli schieramenti a livello nazionale. Per la campagna elettorale che abbiamo fatto noi, possiamo essere più che contenti. Sinceramente il dato rispecchia le mie aspettative. Volevamo entrare in Comune per avere una posizione importante su sanita' e ambiente. Vedremo ora cosa fara' Palazzi, visto che ha promesso mari e monti...".