Bozzolo, attraversa i binari e minaccia con un coltello il capotreno: arrestato

A Mantova, un uomo nigeriano di 32 anni, dopo essere stato bloccato, è stato perquisito dagli agenti, che l’hanno trovato in possesso di dosi di crack

Carabinieri (Foto d'archivio)
Carabinieri (Foto d'archivio)

Mantova, 19 gennaio 2024 – Attraversa i binari e richiamato dal capotreno e da un collaboratore di Trenord, tira fuori un coltello a serramanico e li minaccia. È successo mercoledì sera nella stazione ferroviaria di Bozzolo quando un cittadino nigeriano di 32 anni, regolare sul territorio nazionale, è stato bloccato dai carabinieri: l’uomo, dopo aver violato il divieto di attraversare i binari, rimproverato dal capotreno e da un collaboratore di Trenord, ha risposto con violenza e li ha minacciati con un coltello.

Le pattuglie dei carabinieri di Marcaria e Gazzuolo sono intervenuti nella stazione di Bozzolo, arrestando in flagranza di reato l’uomo: gli agenti sono riusciti a bloccarlo e a perquisirlo, trovandolo in possesso, oltre del coltello, anche di dieci dosi di crack dal peso complessivo di 25 grammi

L’uomo, in ipotesi accusatoria, è ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, violenza o minaccia a pubblico ufficiale e minaccia aggravata. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato portato presso la Casa Circondariale di Mantova.