Le lastre di cemento andate in frantumi sulla rotatoria

Tavazzano (Lodi), 5 ottobre 2018 - Nell'affrontare una delle rotatorie della tangenziale di Tavazzano, oggi poco prima delle 14 un autoarticolato ha perso alcune campate in cemento armato prefabbricate da 100 quintali l'una usate per costruire capannoni. Per fortuna il pesante carico è finito, parzialmente in frantumi, sul limitare della carreggiata mentre non transitava nessuno.

Sul posto è intervenuta subito l'Unione di Polizia Nord Lodigiano, che ha consentito di evitare il blocco totale della circolazione, facendo transitare i mezzi sulla corsia rimasta libera. Le operazioni di messa in sicurezza sono durate oltre 3 ore perché si è dovuto attendere l'arrivo dei tecnici Anas da Milano che hanno pulito la sede stradale e posizionato dei new jersey di protezione. Il trasportatore, che stava portando il materiale da una ditta del Veneto verso Rozzano, ha dichiarato che il cedimento è stato dovuto alla rottura della campata che stava sotto le altre. In ogni caso l'azienda risponderà di tutti i costi. Il materiale è rimasto sul posto: lunedì la circolazione del traffico verrà limitata per consentire di rimuovere i pesanti inerti.

"Chiuderemo la carreggiata a due corsie, in direzione sud, da Milano verso Lodi, verso le 9.30 - fa sapere Antonio Spelta, comandante dell'Unione Nord Lodigiano -, non appena il traffico delle ore di punta tende a calare. Quindi devieremo i mezzi in transito sulla carreggiata opposta per circa 3 ore, tempo stimato per la rimozione del materiale. La carreggiata nord, da Lodi verso Milano, infatti, verrà utilizzata con una corsia per ogni senso di marcia, come avviene in autostrada durante lavori temporanei".