Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

La promessa del direttore Gioia: riapriremo il reparto di Ortopedia

Nei programmi dell’azienda non sarà più al piano terra ma troverà spazio vicino all’area chirurgica

Salvatore Gioia, 55 anni, direttore generale dell’Asst di Lodi
Salvatore Gioia, 55 anni, direttore generale dell’Asst di Lodi
Salvatore Gioia, 55 anni, direttore generale dell’Asst di Lodi

Aumentare i posti letto del reparto di Riabilitazione cardiologica-polmonare dagli attuali quattordici ai possibili venti: è questa la richiesta che il direttore generale di Asst di Lodi, Salvatore Gioia ha avanzato ieri, informalmente, a margine del taglio del nastro dell’Area Rosa in ospedale, parlando con l’assessore regionale al Welfare Letizia Moratti. Segno di un’attività che funziona e che attualmente è a pieno regime. Il manager lodigiano ha inoltre ribadito che Ortopedia ritornerà operativa, ma non più al piano terra del nosocomio, ma bensì al primo piano nell’area chirurgica: soluzione, sicuramente ancora allo studio, ma che è già nei piani dei vertici di Asst.

Inoltre Gioia ha preannunciato lo studio, affidato al Politecnico, per rivedere l’assetto funzionale dei quattro presidi. "La ripartenza post Covid è caratterizzata da un fermento e da una voglia di fare che valorizzano ancor più l’attività quotidiana della nostra sanità e dei suoi protagonisti – ha commentato l’assessore Moratti –. In queste occasioni mi piace constatare l’entusiasmo e la partecipazione che accompagnano l’avvio e l’apertura di progetti e spazi. Voglio ringraziare tutto il personale medico ed infermieristico dell’ospedale che, ricordiamo, è stato, tra le altre cose, messo a dura prova nel periodo del Covid".

M.B.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?