I sindaci di Camairago, Giuseppe Gozzini, e Cavacurta, Daniele Saltarelli
I sindaci di Camairago, Giuseppe Gozzini, e Cavacurta, Daniele Saltarelli

Camairago e Cavacurta (Lodi), 23 ottobre - Plebiscito di "sì": tra Cavacurta e Camairago è ufficiale il matrimonio. Il responso delle urne ieri sera ha dato l’ufficialità del progetto che porterà alla nascita di un nuovo Comune, il cui nome sarà Castelgerundo. Con percentuali straripanti ha vinto il "si", 81% a Cavacurta e 80% a Camairago. Su 441 votanti, 63.8%, a Cavacurta le risposte affermative alla fusione sono state 361, con 71 no e 9 schede bianche. A Camairago percentuale di un solo punto inferiore a favore dello sposalizio, con 252 "sì"’ e 62 "no" su 314 votanti. E decisione netta anche per la scelta del nome. Castelgerundo vince con 358 preferenze, 272 a Cavacurta e 86 a Camairago, mentre Borgate d’Adda rimane fermo a 116. Per la Bassa questa è la prima proposta di fusione andata in porto dopo il clamoroso ‘no’ all’unione nel 2015 tra Maleo e Cornovecchio.