Quotidiano Nazionale logo
14 feb 2022

Covid Lombardia, virus in ritirata. Rt, incidenza, casi: la situazione nelle province

Numeri quasi da zona bianca per la regione: continua la flessione delle curve di contagi e ospedalizzazioni

carlo d'elia
Cronaca

Il Covid rallenta ancora in Lombardia. Tra le province della regione, quella di Lodi, la prima nella quarta ondata a essere investita dalla variante Omicron, ha registrato il trend in discesa più importante. Secondo il report settimanale preparato dalla Fondazione Gimbe nella provincia di Lodi sono stati 730 (1.200 la scorsa settimana) i casi ogni 100mila abitanti registrati nell’ultima settimana (dal 4 gennaio all'11 febbraio). Un dato ancora in calo rispetto a tre settimane fa, quando erano stati 2.276 i casi di Covid registrati ogni 100mila abitanti. E quasi cinque volte di meno rispetto a un mese fa quando i casi erano oltre 3mila ogni 100mila abitanti.

Migliorano anche le altre province della Lombardia: a Milano solo 708 casi ogni 100mila abitanti, Monza 691, mentre a Bergamo 633 (il dato più basso della regione). Il peggio appare decisamente essere alle spalle. In provincia il picco dei contagi e dei ricoveri per pazienti con Covid è stato superato il 5 gennaio. A confermarlo anche il numero degli interventi dell’emergenza/urgenza. Il report, aggiornato con cadenza settimanale e che presenta i dati relativi agli interventi del 118 aventi a oggetto una sintomatologia compatibile con l’infezione da Covid-19 (eventi per problemi respiratori o infettivi) frutto della collaborazione tra PoliS-Lombardia, Areu e Università Milano-Bicocca, rivela che il territorio lodigiano presenta oggi dati in netta discesa. Nell’ultima settimana infatti sono stati 74 gli interventi effettuati da Areu per soccorrere pazienti colpiti dal Covid. Erano 76 la settimana precedente. Tra la fine di dicembre e l’inizio di gennaio erano 190 in sette giorni. Un dato che già tra il 13 e il 19 gennaio era sceso in maniera vertiginosa, arrivando a 89 segnalazioni nell’ultima settimana (erano 95 tra il 6 e il 12 gennaio). S

otto questo aspetto la provincia della Lombardia che è tornata alla "normalità" è quella di Cremona. Sono 88 gli interventi effettuati da Areu, in linea con i valori attesi e non di emergenza. Dall'analisi dell'università dell'Insubria, che ogni settimana calcola l'indice Rt (indice di diffusione del virus) per il Covid-19 in tutta Italia, in regione il valore sta scendendo. Oggi l'Rt è 0,621, ancora in calo rispetto allo 0,7 della scorsa settimana, e più che dimezzato rispetto all'Rt del 9 gennaio quando era vicino al 1,3. Un valore Rt sopra 1 infatti significa che ogni positivo, in questo tipo di calcolo dopo una settimana, ne genera più di uno. Valori in netto calo anche nelle altre province lombarde: a Varese (0,631), a Como (0,662), Sondrio (0,665), Milano (0,647), Brescia (0,638), Pavia (0,655), Cremona (0,617), Mantova (0,636), Lecco (0,657) e Monza (0,633). A Bergamo (0,633), l'indice Rt è più che dimezzato rispetto all'1,5 registrato a inizio gennaio.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?