Il servizio con l'elicottero
Il servizio con l'elicottero

Sant’Angelo (Lodi), 7 luglio 2020 - Notati dall’elicottero dei carabinieri finiscono per essere denunciati per guida con patente revocata e in stato d’ebbrezza. Un uomo di 61 anni di Castiraga Vidardo è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Lodi impegnati in un servizio alto impatto con il supporto del 2° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Orio al Serio (Bergamo). L’uomo è stato sorpreso alla guida della Lancia Lybra di un amico priva di contrassegno assicurativo e con la patente revocata e mai più conseguita. Determinante anche grazie alla speciale telecamera in dotazione al velivolo che consente di inquadrare a distanza la targa dell'auto e verificare se il mezzo in questione è assicurato.

Nei guai anche un 54enne di Massalengo che si è messo al volante con un tasso alcolemico di 2,60 grammo litro. L’automobilista si è visto ritirare la patente di guida per un periodo da uno a due anni e sequestrare, ai fini della confisca, la propria auto. Infine un 22enne santangiolino, un 21enne di Caselle Lurani e un suo concittadino di 27 anni sono stati scoperti con droga per uso personale. Per loro è scattata una segnalazione al prefetto di Lodi come assuntori. Oltre a reprimere i reati minori e a far aumentare la percezione di sicurezza dei cittadini, i carabinieri non hanno dimenticato di accogliere alcuni bambini incuriositi dall’elicottero. L’occasione è risultata propizia per farlo atterrare in via Pescherone a Sant’Angelo, nella zona di San Rocco e consentire a molti santangiolini di scattare qualche foto.