Quotidiano Nazionale logo
24 gen 2022

Lodi, blitz di polizia e carabinieri: chiusi due centri massaggi

In un caso c'era un lavoratore in nero, nell'altro non sono state rispettate le norme anti Covid

paola arensi
Cronaca
I controlli
I controlli

Lodi, 24 gennaio 2022 - Cinque sanzioni, un centro massaggi chiuso cinque giorni, l’altro chiuso finché non assumerà un lavoratore scoperto in nero, 4.300 euro di multe e una denuncia per uscita di casa durante la quarantena. E’ il bilancio degli ultimi controlli anti Covid svolti a Lodi da Polizia di Stato e carabinieri. Le sanzioni sono scattate per mancato controllo del green pass, mancata predisposizione dei registri degli avventori, assenza di dispositivi di protezione individuale e di strumenti per il controllo del green pass. Guai più grossi per due centri massaggi: uno è stato chiuso cinque giorni per mancato rispetto delle norme Covid, mentre l’altro è finito nel mirino del nucleo Ispettorato del lavoro, con sanzioni per 4300 euro. Tutto per aver violato normative sull’occupazione. Gli inquirenti riferiscono infatti di averci trovato un lavoratore in nero. E finché quest'ultimo non sarà regolarizzato, la struttura non potrà riaprire. Infine un ragazzo, che avrebbe dovuto trovarsi a casa, in quarantena, è stato pizzicato a Lodi, in auto con due amici, dopo aver trascorso la serata in una sala scommesse di Lodi. Per lui è scattata una denuncia. Gli amici dovranno invece verificare di non essere rimasti contagiati. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?