Elisoccorso
Elisoccorso

Borghetto Lodigiano (Loid), 26 maggio 2020 - Tragedia oggi pomeriggio intorno alle 15 a Borghetto Lodigiano, in una casa di corte della frazione Casoni. Roberto Bianchi, 44 anni, ha colpito alla gola con un coltello da cucina la madre di 80 anni. Poi con lo stesso coltello si è tolto la vita, sgozzandosi. L'anziana è stata trasportata in elisoccorso in ospedale al San Matteo di Pavia ed è in condizioni gravissime. Presentava una vasta emorragia e una profonda ferita al collo. Sul caso stanno indagando in carabinieri del nucleo investigativo di Lodi. 

Secondo quanto riferito a dare l'allarme sono stati i vicini di casa che oggi pomeriggio hanno sentito i due litigare. Stando a quanto ricostrito una vicina appena sentite le urla, avrebbe aperto la porta dove abitavano i due e avrebbe visto il 44enne accoltellare la madre. Per cercare di farlo desistere ha preso il bastone della tenda che copriva la porta di ingresso e gli ha urlato, più volte, di smettere. Minacciata a sua volta, però, si è allontanata mentre lui si toglieva la vita.

Bianchi che non aveva precedenti, era titolare di una pizzeria a Codogno. Nell'appartamento sono stati rinvenuti due coltelli sporchi di sangue, ma ancora deve essere ricostruita l'esatta dinamica di quanto avvenuto. Dalle prime ricostruzioni e informazioni raccolte il pizzaiolo, nonostante la crisi dovuta al Covid, non aveva una situazione economica preoccupante. Al momento dell'arrivo del 118 era ancora vivo ma nonostante i soccorsi non ce l'ha fatta: è morto poco dopo. La madre è in prognosi riservata. Sconvolta Giovanna Gargioni, sindaco di Borghetto: "Sono assolutamente senza parole. Questa era una donna di carattere e buona d'animo. Il figlio dava l'idea di una persona mite".

(ha collaborato LAURA DE BENEDETTI)