PAOLA ARENSI
Cosa Fare

A Orio Litta apre un orto montessoriano gratuito per bambini dai 2 ai 10 anni

I piccoli scopriranno la fotosintesi clorofilliana e altre "magie" della natura

L'orto montessoriano di Orio Litta

L'orto montessoriano di Orio Litta

Orio Litta (Lodi), 14 aprile 2022 – La biodiversità, per i più piccoli, non avrà più segreti. Parte il 15 aprile 2023, dalle 9 alle 11.30, nel parco di via casa Bettolino 2, a Orio Litta, il progetto dell'Associazione Famiglie Solidali, sostenuto da donatori e da Fondazione comunitaria provincia di Lodi.

L’iniziale raccolta fondi ha permesso di racimolare 1.900 euro, confermando l'assegnazione del contributo di 3.000 euro, da parte della Fondazione, grazie a un bando del 2022. E oggi, dopo 7 mesi, sono stati conclusi i lavori. L’obiettivo, ormai raggiunto, era realizzare uno spazio per bambini dai 2 ai 10 anni in cui svolgere un programma di educazione montessoriana.

In questa area immersa nella natura, sarà possibile esplorare l'anatomia delle piante, conoscere meglio la fotosintesi clorofilliana e scoprire le proprietà benefiche di alcune specie vegetali. Per coinvolgere i bambini, saranno attivati appositi laboratori, da svolgersi con materiali montessoriani.

"Rendere uno spazio verde adatto alle attività con bambini e famiglie ci permette di far apprezzare il valore di stare all'aria aperta e condividere momenti di aggregazione" afferma Silvia Andrian, presidente dell'Associazione Famiglie Solidali. Agristudio M.A.S SRL ha effettuato un'analisi accurata del territorio ed ha scelto le specie arboree, dedicando un'attenzione particolare alla selezione quelle autoctone o naturalizzate. Questo anche in un'ottica di risparmio idrico.

"Quando ero bambino, mio nonno veniva a prendermi a scuola, e poi andavamo insieme nell'orto. Raccoglievamo una carota e dopo averla pulita, la mangiavamo. Per me era bellissimo – ricorda Alessandro Bocchiola, il dottore agronomo e socio di Agristudio Mas Srl. “È proprio l'idea di contribuire a recuperare le tradizioni che ci fa apprezzare questa iniziativa”.

La partecipazione agli eventi dell’orto è gratuita, ma è richiesta l'iscrizione al numero 331 8926700. I piccoli potranno quindi toccare, letteralmente con le proprie manine, ciò che gli sarà descritto e provare l’emozione di veder crescere ortaggi etc. "La disposizione delle varietà da mettere a dimora risulta funzionale ad ottimizzare i costi di impianto e di manutenzione e migliorare al contempo la qualità dell'aria e la tutela della biodiversità – continuano in Fondazione –. É stata acquistata la rete metallica, posizionata intorno all'area verde, grazie ai volontari dell'associazione, che renderà lo spazio sicuro per le attività con i bambini e per la loro educazione ambientale”.

In questo luogo di aggregazione, i minori e le famiglie potranno quindi esprimersi e incontrarsi, nel rispetto reciproco e svolgere attività a contatto con la natura, imparando a riconoscere le piante e ad apprezzarsi l’un l’altro. Scoprendo la condivisione e la bellezza di fare qualcosa insieme. Saranno accompagnati, in questo percorso, dallo specialista agronomo, presente nella messa a dimora dell'orto e che fornirà approfondimenti teorico scientifici e curerà i laboratori didattici di botanica, insieme ad un'educatrice. Paola Arensi