Festival dei diritti 2022: 62 eventi sul tema Costruire la speranza

La ricca manifestazione si snoda tra il 17 e il 27 novembre nelle province di Lodi, Pavia, Cremona, Mantova

La presentazione del programma del Festival dei diritti
La presentazione del programma del Festival dei diritti

Milano - 7 novembre 2022 - Sono 62 gli eventi, tra presentazioni, mostre, proiezioni e occasioni di incontro, che, dal 17 al 27 novembre, caratterizzeranno il Festival dei diritti promosso dal Centro di servizio per il volontariato CSV Lombarda Sud nelle province di Cremona, Lodi, Mantova, Pavia. Ben 184 le associazioni ed enti che hanno costruito e co-progettato questa edizione del Festival nella rete denominata 'La trama dei diritti'. Il tema della nuova edizione, che per la prima volta dopo la pandemia torna in presenza, è 'Costruire Speranza' per riflettere e crescere in direzione di un futuro sostenibile per il pianeta e le persone, diffondendo conoscenza e sensibilità sugli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile. Ovvero porre l'attenzione sui 17 obiettivi indicati nel documento sottoscritto nel 2015 dai 193 Paesi membri delle Nazioni Unite e approvato dall’Assemblea Generale dell’Onu.

Inaugurazione in streaming

Il Festival si aprirà il 17 novembre alle 17.30, con una conferenza inaugurale sul tema 'Costruire speranza' in streaming sul canale YouTube di CSV Lombardia Sud per permettere a tutte le realtà e a tutti i cittadini dei territori delle quattro province di partecipare alla conversazione tra Mauro Magatti, sociologo ed economista ed Ennio Ripamonti, psicosociologo e formatore, entrambi dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Gli appuntamenti da non perdere

Nel Lodigiano gli incontri si aprono venerdì 19 con 'Liu e gli amici della campagna', evento organizzato da Il Castello Errante, Le Stanze di Igor e Parco Adda Sud che si terrà a Maleo (sala multifunziomale) alle 20.30 e che avrà altri due episodi a Codogno (sabato alle 17.30) e a Caselle Landi, domenica alle 15. E proseguirà poi la settimana successiva con altri 5 appuntamenti. A Cremona previste due proiezioni: 'Amuka' (17 novembre ore 21 Torre de' Picenardi) e Inferno in Paradiso (24 novembre ore 20.30), mentre il 18 novembre (teatro Monteverdi ore 20.45) avrà luogo la performance 'Barche troppo piene'. A Crema, tra gli altri eventi, la tavola rotonda 'Essere genitori affidatari: eroi? Risorse? Strumenti?' alle ore 10 presso il palazzo comunale. Nel Pavese il 18 novembre alle ore 21 (collegio universitario S.Caterina) a Pavia la proiezione di 'Intrecci etici', mentre a Vigevano avrà luogo il laboratorio 'Dalla disper-azione alla speranza: quando la cura del teatro entra in carcere (istituto Negrone ore 9), e a Voghera 'Hikikimori con i giovani e per i giovani: percosi di speranza per affrontare il ritiro sociale' alle ore 11 al Teatro San Rocco. A Mantova incontro su 'La famiglia che accoglie è luogo di speranza', alle ore 20.45 nella sala degli Stemmmi di via Gandolfo.

Tutti gli eventi sono consultabili sul sito festivaldeidiritti.org.