Legnano, ruba console per videogiochi da mille euro e si finge incinta: denunciata

Due i colpi. La donna di 36 anni era stata fermata in occasione del secondo furto ma aveva eluso i controlli grazie alla falsa gravidanza

Una volante della polizia (Foto d'archivio)

Una volante della polizia (Foto d'archivio)

Legnano (Milano), 3 gennaio 2024 – Il trucco non è nuovo: fingersi incinta per rubare in un esercizio commerciale ed eludere i controlli, contando sulla supposta gravidanza. Ma questa volta, seppure a distanza di qualche giorno, si è infine arrivati alla denuncia e a scoprire la bugia: protagonista della vicenda una donna di 36 anni che, in due occasioni distinte, si era recata a metà dicembre all’Unieuro di viale Sabotino per uscirne ogni volta con console videogiochi di ultima generazione.

Gli episodi risalgono al 9 e al 10 dicembre: la donna, che poi si è scoperto essere già nota alla polizia di Legnano per simili episodi, aveva già effettuato il primo “prelievo” di console nella giornata del 9 riempiendo lo zaino e lasciando l’esercizio commerciale indisturbata.

Il giorno successivo ha messo in atto lo stesso schema, ma questa volta è stata fermata all’uscita dal personale del negozio: a questo punto la donna si è inventata di essere incinta e così ha spinto il dipendente a desistere, per lasciare nuovamente indisturbata il negozio.

La vicenda non si è però chiusa qui e sono iniziate le verifiche attraverso le immagini delle telecamere di controllo: in questo modo entrambi i furti messi in atto nei due giorni ravvicinati sono stati ricostruiti dagli agenti del Commissariato di Polizia di Legnano. La donna è stata dunque identificata ed è stata denunciata per il furto dal valore totale di circa mille euro.