Polizie locali, l’unione fa la forza. Servizi comuni e finanziamenti lungo l’Asse del Sempione

Le pattuglie in sinergia hanno effettuato 140 controlli sul territorio, con maggiori fondi dalla Regione

Hanno dimostrato che l’unione fa la forza, perché procedere in sinergia permette di coordinare il lavoro nel migliore dei modi, non disperdere energie e proporsi con maggiori possibilità di successo per accedere ai finanziamenti: i quindici comandi di polizia locale che costituiscono l’aggregazione dell’Asse del Sempione hanno celebrato ieri a Parabiago il loro Santo patrono, San Sebastiano, partendo dai dati che dimostrano l’efficacia dell’azione svolta lo scorso anno, caratterizzato da ben 140 servizi aggregati sulle strade del territorio. Questi sono i numeri principali che testimoniano i risultati dei servizi svolti: sono stati controllati 4.964 veicoli e questa azione preventiva di verifica ha portato poi 87 fermi e sequestri di mezzi. I verbali di accertamento in materia di sicurezza stradale sono stati in tutto 1.362: i conducenti che in occasione delle verifiche sono stati sottoposti a controllo alcolemico sono stati 2.329 e di questi 143 sono risultati positivi, con valori oltre il minimo consentito. Al drug test, invece, sono stati sottoposti 75 conducenti e solo tre sono risultati positivi. Risultato di tutto questo lavoro sono state 146 patenti ritirate.

Nel corso dei servizi di controllo nelle zone calde del territorio, invece, sono state identificate oltre duemila persone, controllati 69 locali pubblici ed emessi 73 verbali amministrativi, 35 dei quali per uso di sostanze stupefacenti: tre i sequestri penali e 36 le persone denunciate per reati extra codice della strada. Sono stati 26, infine, i sinistrati rilevati in occasione dei controlli e 106 gli interventi generati da richieste dei cittadini.