Parabiago, manomette la linea telefonica di una banca: arrestato 50enne

L'uomo è stato sorpreso dai carabinieri mentre armeggiava con la centralina nella cabina a bordo strada: probabile stesse preparando una truffa

L'apparecchiatura sequestrata dai Carabinieri
L'apparecchiatura sequestrata dai Carabinieri

Parabiago (Milano), 13 gennaio 2023 – I Carabinieri della stazione di Parabiago hanno arrestato in flagranza di reato un 50enne italiano, nullafacente, pregiudicato, che stava provando a manomettere l’armadio di derivazione che porta anche all’utenza di un vicino istituto di credito: l’ipotesi, non ancora confermata, è che l’uomo stesse provando a interagire con la linea telefonica per mettere in atto una possibile truffa. Alle ore 13.30 circa di venerdì 12 gennaio, i Carabinieri, nell’ambito di un servizio di pattugliamento e controllo del territorio, nel transitare in via Mameli, hanno infatti sorpreso il 50enne mentre maneggiava furtivamente la cabina centralina di un sistema di telecomunicazioni, la cui portiera era aperta mentre alcuni fili erano collegati a linee telefoniche di una borchia con una batteria esterna e a un telefono cordless. I militari, hanno accertato che non si trattasse di un tecnico e lo hanno condotto in caserma per ulteriori accertamenti. L’ intervento del personale della società di telecomunicazioni ha riscontrato la manomissione della centralina e la presenza di arbitrari collegamenti a una specifica linea telefonica in uso ad un vicino istituto di credito. Le apparecchiature rinvenute sono state sequestrate e il 50enne è stato arrestato in flagranza di reato per cognizione, interruzione o impedimento illeciti di comunicazioni o conversazioni telegrafiche o telefoniche.