La comunità musulmana magentina
La comunità musulmana magentina

Magenta (Milano), 2 agosto 2019 -  L’associazione Moschea Abu Bakar che raggruppa i fedeli musulmani di Magenta ha vinto il ricorso al Tar presentato contro l’amministrazione,che aveva negato loro uno spazio per festeggiare il “Sacrificio”, ricorrenza che quest’anno cade nel periodo compreso tra l’11 e il 15 agosto. Nello specifico, la richiesta dell’associazione era per il 14 agosto dalle 8.30 alle 9.30, con un afflusso previsto di circa duecento persone.  Il Tar ha ribaltato tutto e ha emesso un decreto con il quale ordina al comune di Magenta di «indicare un’area adeguata per lo svolgimento dell’attività richiesta». Termine che comincerà a decorrere dalla comunicazione del decreto alle parti. 

Una decisione che farà discutere e che solleverà non poche reazioni a livello politico. L’avvocato Luca Bauccio, che ha difeso gli interessi dell’associazione islamica insieme all’avvocato Aldo Russo, ha scritto sulla sua pagina Facebook: «Il Tar ha dato una bella lezione di giustizia alla giunta di Magenta e ha ordinato al sindaco, che aveva rigettato la richiesta, di individuare un’area per la festa dell’Eid al Adha. Una bella soddisfazione, la devono piantare».  Da parte del sindaco Chiara Calati, al momento, nessuna dichiarazione ufficiale. Anche se è ragionevole pensare che il Comune proporrà ricorso tramite il legale, l’avvocato Lorenzo Tamos.