Mercatone Uno
Mercatone Uno

Legnano, 26 maggio 2019 - Anche la grande distribuzione perde posti di lavoro per effetto della crisi. Ai licenziamenti annunciati alla GranCasa (dove oggi e domani i lavoratori sono in sciopero), alle incertezze per i supermercati Auchan prossimi a cambiare proprietà, si è aggiunta all’improvviso anche la chiusura dei punti vendita di Mercatone Uno.

Il tutto per effetto del fallimento della Holding che aveva rilevato 55 punti vendita in Italia. Chiuso, da questa mattina, anche il punto vendita di viale Sabotino dove sino all’altro giorno erano occupati 31 dipendenti (34 lo scorso luglio quando ci fu un accordo aziendale per mantenere i livelli occupazionali nonostante il calo delle vendite). Una crisi che parte da lontano, tanto che già nel luglio dello scorso anno in questo punto vendita i lavoratori erano stati costretti a ridursi l’orario di lavoro settimanale, lavorando chi 20, chi 24 e chi 28 ore alla settimana. Nel giro di poche settimane la crisi si è acuita e da oggi a lavoratori del grande magazzino non sono neppure garantite queste ore di lavoro. I sacrifici affrontati dal lavoratori non sono pertanto serviti a nulla. Le stesse organizzazioni sindacali sono state prese alla sprovvista.