La giornata contro il cancro. Più tumori, ma più guarigioni: "Prevenzione fondamentale"

Varese, il dottor Di Lucca: "Importante aderire ai protocolli di screening oncologici per ridurre le morti"

La giornata contro il cancro. Più tumori, ma più guarigioni: "Prevenzione fondamentale"
La giornata contro il cancro. Più tumori, ma più guarigioni: "Prevenzione fondamentale"

BUSTO ARSIZIO (Varese)

Domenica, promossa da Uicc (Union for International Cancer Control) e sostenuta dall’OMS, ricorre la Giornata mondiale contro il cancro, un’occasione importante per sensibilizzare istituzioni e cittadini su quanto è possibile fare per combattere i tumori. Gli ultimi numeri a disposizione sull’incidenza del cancro in Italia riferiscono un aumento dei casi di 18mila unità nel 2023 rispetto al 2020. Ma va sottolineato che i numeri relativi alla prevenzione e alle cure sono incoraggianti: grazie ai notevoli progressi compiuti dalla ricerca, un numero sempre maggiore di pazienti può guarire e, dopo la malattia, godere di un’ottima qualità della vita. In prima linea c’è l’Asst Valle Olona. "Per la lotta contro il cancro è fondamentale prestare la dovuta attenzione a prevenzione e screening", spiega Giuseppe Di Lucca, direttore UOC Oncologia medica Asst Valle Olona, presidio ospedaliero di Saronno. "Circa il 40% dei nuovi casi e il 50% delle morti per tumore sono prevenibili perché associabili a fattori di rischio modificabili". Sottolinea ancora: "Per evitare di sviluppare forme tumorali basta davvero poco, oltre ad evitare i fattori di rischio, è basilare aderire ai programmi di screening oncologici che Asst Valle Olona programma con le direttive di Regione". Conclude Di Lucca: "Nel 2023 a Oncologia di Saronno effettuate 537 prime visite e 2.470 visite di controllo, somministrando 4.720 giornate di terapia antitumorale. I numeri sono cresciuti del 15% rispetto al 2022". Altri dati riguardano il Day Hospital oncologico del presidio di Busto Arsizio: nel 2023 seguiti 275 pazienti con una prevalenza di tumori della mammella e del polmone. Rosella Formenti